Aliù e Kabine decidono il derby, il Campodarsego vince 2-0

Il Campodarsego si aggiudica il derby padovano grazie alle reti dei due centravanti, niente da fare per l'Este che trova pochi spunti e rimane al quarto posto insieme ai virgiliani

165

ESTE. Al Nuovo Comunale arrivano i cugini del Campodarsego, che fanno valere il proprio secondo posto e si aggiudicano il derby padovano. Con il pareggio rimediato dal Mantova sul campo dell’Adriese, l’Este rimane quarta a pari merito con i virgiliani ed è ormai notevole il distaco dall’Arzignano (a +7).

La partita. Partono alla carica gli ospiti, che già al 6′ realizzano la prima conclusione con Kabine, il quale manda la palla oltre il palo; ma la prima concretizzazione arriva poco dopo e quasi inaspettatamente: ancora Kabine mette un’ottima palla in area, Aliù la intercetta e insacca di testa all’incrocio dei pali. Ed è 1-0. Gli atestini faticano a reagire e a imporre il proprio gioco, il primo guizzo arriva infatti solo intorno al 20′ su palla inattiva, con il colpo di testa di Bigoni che è però troppo debole per mettere in difficoltà l’estremo difensore avversario. Una decina di minuti più tardi si fanno vedere i biancorossi con il calcio piazzato di Radrezza, Ndoj intercetta e tenta l’incornata senza però trovare lo specchio della porta. La prima frazione di gioco si conclude con un’altra azione ospite, ma Lorello salva.

Nella ripresa cambia poco, perché sono sempre i padovani a imbastire il gioco; il raddoppio infatti non tarda ad arrivare. Kabine si lamenta per una spinta ricevuta in area e reclama il calcio di rigore, ma l’arbitro non è dello stesso avviso; la palla è comunque ancora in gioco e il centravanti marocchino si dimentica del presunto rigore non assegnato e, intercettata la palla su traversone di Sanavia, compie una prodezza siglando il 2-0 su rovesciata. Ed è standing ovation. Mister Florindo cambia qualche pedina e i giallorossi rientrano magicamente in partita, seppur lestamente. Prima Bigoni tenta la botta al volo e costringe l’estremo al tuffo per deviare in corner; poi al 41′ ci si mette Florian con un rasoterra potente, ma Pirana blocca. Nei minuti di recupero Boron da centrocampo centra la traversa, Bigoni tenta la ribattuta ma prima il portiere e poi la retroguardia avversaria gli impediscono il gol della bandiera.

Tabellino Este-Campodarsego 0-2
Este: Lorello, Ostojic (37′ s.t. Tomasini), Ferrando, Dei Poli, Gilli (37′ s.t. Cassandro), Pizzolato (25′ s.t. Serafin), Pozza, Viviani (17′ s.t. Boron), Fioretti (17′ s.t. Rondon), Bigoni, Florian. All. Florindo.
Campodarsego: Pirana, Sanavia, Marcolini, Leonarduzzi, Ndoj, Caporali (45′ s.t. Michelotto), Trento, Radrezza, Beccaro (43′ s.t. Colman Castro), Aliù, Kabine (32′ s.t. Pietribiasi). All. Fonti.
Arbitro: Loffredo di Torino.
Reti: 10′ p.t. Aliù (C), 13′ s.t. Kabine (C).
Note: ammoniti Marcolini (C), Pozza (E), Kabine (C), Trento (C). Recuperi: 1′ e 5′.

Risultati 31^ giornata–Serie D, girone C: Adriese-Mantova 0-0, Ambrosiana-Liventina 6-1, Montebelluna-Belluno 0-2, Cjarlins Muzane-Delta Porto Tolle 1-1, Clodiense Chioggia-Calvi Noale 2-2, Este-Campodarsego 0-2, Tamai-Abano 2-0, Union Feltre-Arzignano Valchiampo 0-6, Virtus Vecomp Verona-Legnago Salus 1-0. Classifica: Virtus Vecomp Verona 67, Campodarsego 65, Arzignano Valchiampo 60, Mantova ed Este 53, Adriese 50, Belluno e Union Feltre 48, Legnago Salus 42, Cjarlins Muzane e Delta Porto Tolle 40, Ambrosiana e Clodiense Chioggia 37, Tamai 33, Montebelluna 28, Liventina e Calvi Noale 25, Abano 16.

Salva Articolo

Lascia un commento