Vie del gusto, villaggi green ed eventi by night: svelata la nuova “Este in Fiore”

Forte connotazione enogastronomica il progetto presentato da World Appeal, l'agenzia aggiudicatasi la gestione dell'edizione 2017. Eliminato il biglietto per i Giardini, in piazza Maggiore una tensostruttura semisferica

1043

ESTE. Sono davvero molte le novità introdotte dall’edizione 2017 di “Este in Fiore“, la rassegna del florovivaismo veneto e nazionale di qualità e, da quest’anno, anche dei prodotti tradizionali di eccellenza, in programma nel weekend del 21, 22 e 23 aprile tra i giardini del Castello e le vie del centro storico atestino. Per la prima volta dopo 15 anni, la manifestazione non verrà organizzata direttamente dal Comune di Este, che ha deciso di appaltarla a un soggetto esterno con una concessione di circa 80 mila euro. Ad aggiudicarsi la gara per la gestione dell’evento è stata l’agenzia patavina – ma con sede legale a Noventa Vicentina – World Appeal, specializzata in marketing territoriale.

Il filo conduttore di questa edizione sarà la partecipazione: l’intento è quello di rendere protagonista il visitatore, permettendogli di sperimentare in prima persona il contatto con le proprie radici e rendendolo artefice del lavoro di semina e fioritura. Nel progetto presentato spicca in particolare l’idea di far sorgere, al centro di piazza Maggiore, il villaggio greenIl Fiore della Vita“: un percorso arboreo porterà verso un’agorà formata da una tensostruttura semisferica, all’interno della quale si terranno workshop, laboratori, convegni e aree di sperimentazione diretta.

Il villaggio ospiterà inoltre un’area food, un mercatino di eccellenze enogastronomiche del territorio e uno spazio bimbi con attività di animazione e laboratori come l'”orto dei bambini“. «Quella di quest’anno si preannuncia come un’edizione ricca di iniziative esperienziali, con una “Este in Fiore” anche by night» svela il sindaco Roberta Gallana, accennando alla serata di sabato 22, in cui la “biosfera” di piazza Maggiore si accenderà e le attività del centro storico prolungheranno l’orario di apertura creando menù e aperitivi floreali a tema. «Avremo attività che coinvolgeranno in modo corale tutta la città, attività produttive, turistiche e commerciali e cittadini di tutte le fasce d’età, con un’area speciale per i più piccoli per far nascere in loro, sin da piccoli, l’amore per la terra».

La kermesse sarà aperta da una “preview” in Pescheria Vecchia, dedicata ai cinque sensi. Presso il Chiostro delle Consolazioni, per la prima volta tra le location della manifestazione, si terranno un’esposizione delle ceramiche artistiche locali e un laboratorio con realizzazioni dal vivo di servizi da tè. Eliminato il biglietto d’ingresso di 2 euro, torna a essere gratuito l’accesso ai giardini del Castello: al loro interno esporranno non solo le eccellenze nazionali del florovivaismo, ma anche diverse aziende enogastronomiche del territorio che daranno vita, domenica 23, a percorsi tematici lungo le vie del centro. E ancora: live cooking show con ricette floreali, musica dal vivo, danze popolari, conferenze e workshop con esperti del settore, laboratori didattici, percorsi tematici storico-culturali e passeggiate botaniche per le famiglie. Il programma dettagliato dell’evento sarà reso noto a breve attraverso il sito www.esteinfiore.it, attualmente in fase di aggiornamento.

Salva Articolo

Lascia un commento