“Uniti nella diversità”: a Este è il weekend della Festa Europea 2015

328
(Fonte immagine: educard.scandiccicultura.eu)
(Fonte immagine: educard.scandiccicultura.eu)

Si rinnova a Este l’appuntamento con la Festa Europea, la manifestazione che nel weekend del 2-3-4 ottobre vede come protagoniste le delegazioni provenienti dalle cinque città gemellate con il Comune atestino, ossia Bad Windsheim (Germania), Rijeka (l’antica Fiume, Croazia), Leek (Gran Bretagna), Pertuis (Francia) e Tapolca (Ungheria).

Il titolo dell’edizione 2015, che riprende il celebre motto che l’Unione Europea si è data a partire dal 2000, è “Uniti nella diversità“, a indicare lo spirito comunitario e unitario da cui essa è nata e che vorrebbe ispirare nei proprio cittadini. «Il gemellaggio è uno strumento essenziale della costruzione di una identità europea e di una comunità di scambio non solo economica ma anche e soprattutto culturale e di tradizioni» afferma il Comitato Gemellaggi della Città di Este, principale artefice organizzativo. «Quest’anno il tema della diversità è affrontato in funzione dello sviluppo economico derivante dalla tipicità, dalle tradizioni culinarie e agricole delle cinque città gemellate».

Il primo appuntamento, in programma venerdì mattina alle ore 9.30 presso il Teatro Farinelli, è in linea con il leitmotiv dell’edizione di quest’anno: si tratta del convegno “Uniti nella diversità: conversazioni sul cibo e sulle politiche agricole nell’Unione Europea” che verterà sulla Politica Agricola Comune, sulle denominazioni geografiche, sui prodotti tipici e sul loro ruolo di volano nelle economie rurali. Tra venerdì e sabato sono previste attività e visite che porteranno le delegazioni a conoscere le attività produttive e le attrattive di Este e del Veneto, con tanto di gita a Venezia e all’Expo lagunare nella giornata di sabato. Momenti centrali della Festa Europea saranno come sempre il saluto delle delegazioni e lo scambio dei doni fra i rappresentanti delle città, previsti per domenica in Comune.

«La Festa Europea è un momento di incontro, di incontro delle culture, delle tradizioni e degli stili di vita di chi vive le città gemellate, ma vuole essere soprattutto un punto di partenza, un luogo in cui nascono legami, amicizie e in cui la vicinanza tra le città gemellate trova la sua massima espressione. È anche un momento di programmazione per i comitati gemellaggi delle città che si incontrano e studiano le attività dell’anno successivo» chiude il Comitato Gemellaggi atestino, che ha invitato la cittadinanza a partecipare sia “fisicamente” che sui social network grazie agli hashtag #festaeuropea2015 ed #esteuropea.

Programma

Giovedì 1 ottobre

  •  In serata arrivo a Este delle delegazioni provenienti dai Comuni gemellati.

 

Venerdì 2 ottobre

  •  9.30-12.00: “Uniti nella diversità: conversazioni sul cibo e sulle politiche agricole nell’Unione Europea” presso il Teatro Farinelli. Ingresso libero.
  • 15.00: visita guidata per le delegazioni dei Paesi gemellati presso alcune realtà produttive della zona.
  • 19.30: “Ricette d’Europa”, cena comunitaria presso il Collegio Manfredini per ospiti e famiglie ospitanti.

 

Sabato 3 ottobre

  • 8.30-20.00: giornata dedicata alla visita di Venezia e all’Expo di Venezia. Partenza prevista per le 8.30 e rientro previsto per le 20.00. Costo di 15 € a persona comprensivo di viaggio e ingresso. Per info e prenotazioni contattare 3284619456.

 

Domenica 4 ottobre

  • 9.30-11.30: incontro programmatico per i membri dei comitati delle diverse città presso il Palazzo Municipale di Este.
  • 11.30-13.00: saluti ufficiali delle autorità e scambi di doni.
  • 13.00-16.00: visita guidata per le delegazioni dei Paesi gemellati presso alcune realtà produttive della zona.

 

Lunedì 5 ottobre

  •  Saluti e partenze delle delegazioni straniere.

Salva Articolo

Lascia un commento