A Pozzonovo torna il Carnevale. Lingua veneta protagonista a teatro

Oltre ai festeggiamenti in maschera di Solesino e Montegrotto, un fine settimana ricco di appuntamenti a teatro per adulti e bambini

1278

Carnevale maschera

CARNEVALE. Ancora stelle filanti e coriandoli in questo fine settimana: a Pozzonovo domenica torna il Carnevale. Dopo trent’anni, la festa del travestimento torna tra le vie del paese dove sfileranno anche i carri allegorici. La partenza della sfilata è alle 14.00 dalla zona artigianale di via Leonardo da Vinci e sarà accompagnata dalla musica della banda di Monselice e dal gruppo delle majorettes. L’evento organizzato dalla Pro Loco in collaborazione con il Comune ha visto la partecipazione attiva dei commercianti e di numerose associazioni del territorio. Oltre alle maschere, non mancheranno i dolci tipici del carnevale e intrattenimento per i più piccoli in piazza.

Sempre domenica a Solesino si terrà “Aspettando il Carnevale”, iniziativa inserita nel progetto “Pomeriggi al Villaggio”. Dalle 16.00 nella struttura di via Sottoprà andrà in scena uno spettacolo musicale in pieno stile carnevalesco per festeggiare la ricorrenza, a suon di divertimento e risate.

Domenica 18 anche un appuntamento dedicato ai più piccoli con il “CarnevalParco” al Parco delle Farfalle di Montegrotto Terme. Alle 14.30 avrà inizio un pomeriggio all’insegna della creatività con un laboratorio di sartoria e a seguire sfileranno le mascherine alle 16.30. A conclusione della giornata “Spacchiamo la pignatta”.

TEATRO. Per la stagione di prosa del Teatro Bellini a Montagnana, stasera sul palco “Tutti insieme appassionatamente – Il musical” a cura della Compagnia dell’Alba-Teatro Stabile D’Abruzzo. Lo spettacolo dal titolo originario “The sound of music” ha debuttato a Broadway nel 1959 e racconta le vicende della novizia Maria nell’Austria di fine anni Trenta. Tra intrecci e segreti, la musica e il canto tengono le fila della storia.

E sabato al Teatro Goldoni di Bagnoli di Sopra un nuovo appuntamento con la rassegna “A Bagnoli, a Bagnoli v’aspetto” con la commedia “La trilogia del cunto”. Eleonora Fuser, Pierdomenico Simone, Giorgio De Marchi presenteranno al pubblico le favole “Donne di buona lingua, l’amore” 1° cunto e “Vardiello e grannonia, la fame” 2° cunto tratte dal “Lo cunto de li cunti, ovvero lo trattenemiento dè peccerrille” di Giovan Battista Basile, favolista seicentesco. Il progetto prevede una terza parte “La vecchia scorticata, ovvero i cavalieri dell’Apocalisse, la morte”.

Sempre sabato ma questa volta a Este, i giovani artisti del “Novalis Eurythmie Ensamble” di Stoccarda porteranno sul palco del Teatro dei Filodrammatici l’euritmia. Questa forma artistica nasce dalle osservazioni dello scienziato e filosofo Rudolf Steiner e ha come scopo quello di trasformare il linguaggio verbale in linguaggio del corpo. Alle ore 16.00 gli artisti iniziano a Este la loro tournée internazionale con “A est del sole e a ovest della luna”, fiaba norvegese di Peter Christian Asbjørnsen e Jørgen Moe rivolta ai bambini e alle ore 21.00 “Da la Divina Commedia in rappresentazione euritmica” riservato agli adulti.

Al palazzetto polivalente di Albignasego sabato, per il ciclo di Teatri…amo, “Sotto a chi tocca” a cura della Compagnia Amici del Teatro Veneto di Cartura. Lo spettacolo di L. Orengo con la regia di Bianca Zuin è diviso in tre atti e tutto in lingua veneta in dialetto. I protagonisti sono due scapoli e un separato che ricevono in eredità da uno zio d’America una cospicua somma.

Sempre ad Albignasego, domenica, il Gruppo teatrale Porto Allegro di Padova si esibirà in “Le indagini del commissario Montalpiano”, un’allegra commedia per famiglie con la regia di Laura Masiero. Il commissario è stato appena trasferito in un piccolo paese della pedemontana e mentre si prepara a vivere nella noia più totale, viene rubato un quadro della collezione della contessa Ottavia Vittoria Gualtieri dé Bruttoforte.

Domenica anche a Torreglia un pomeriggio dedicato al “Teatro ragazzi”, rassegna giunta alla terza edizione. In scena la Compagnia Febo Teatro con “Il razzo straordinario” che vi porterà direttamente nel pieno della festa per le nozze del figlio del Re quando i razzi dello spettacolo pirotecnico, prima di essere sparati, prendono vita. Non mancate alle ore 16.00 al Teatro La Perla.

Salva Articolo

Lascia un commento