Montagnana, Cortincontri approda nella città murata

359

12003215_767374103388502_8630799381143362307_n

Cortometraggi, ma anche relazioni, discussioni e storie: Cortincontri approda nella città murata. Grazie all’associazione culturale “Non siamo Santi”, in collaborazione con “Prislop” di Ospedaletto Euganeo, dal 15 ottobre andrà in scena, per ben tre giorni, la terza edizione del Festival Internazionale del Cortometraggio presso l’ex chiesa San Benedetto a Montagnana. Cambia location – da Ospedaletto Euganeo a Montagnana – ma lo scopo rimane quello di diventare trampolino di lancio per registi, sceneggiatori e attori.

Dalla calda Spagna alla frenetica New York, dall’ordinata Germania alla selvaggia Grecia: i partecipanti, provenienti da ogni angolo di mondo, verranno esaminati da una giuria d’eccellenza formata da Roberto Pisconti che sarà presidente di giuria, Elisa Majori, Marta Marigo, Marco Pirondini e Sebastiano Mion. Sette i riconoscimenti messi in palio per chi meglio incarnerà il tema del festival: “Il coraggio di essere felici”.

Durante le prime due serate di giovedì 15 e venerdì 16 ottobre, alle 21.00, verrà dato spazio alla proiezione dei 14 cortometraggi, sui 120 in gara, selezionati per la finale. Alle 16 di sabato 17 la rassegna accoglierà la presentazione del libro “I misteri di Maria” di Paolo Brosio, che sarà presente per l’occasione. Nella finale delle 21.00 verranno riproposti e premiati i corti ogni categoria.

L‘ingresso al Festival Internazionale del Cortometraggio è gratuito e aperto a tutti, ma sarà possibile versare una donazione a favore dell’associazione “Olimpiadi del Cuore”, di natura solidale, che come obiettivo la costruzione di un ospedale a Medjugorie.

Salva Articolo

Lascia un commento