domenica 22 Settembre 2019
Home Eventi Maserà, un premio letterario in onore di Giorgio Perlasca

Maserà, un premio letterario in onore di Giorgio Perlasca

Alcuni dei ragazzi di Giovane Maserà. Fonte foto: www.facebook.com/giovanemaserà
(Alcuni dei ragazzi di Giovane Maserà. Fonte foto: Facebook)

«Perché sono un uomo» questa è la risposta che Giorgio Perlasca aveva dato a un giornalista che gli aveva chiesto perché avesse rischiato la sua vita per salvare gli ebrei e proprio questo è il tema del concorso di poesia indetto dall’associazione Giovane Maserà. Il Premio letterario, sostenuto dalla Fondazione Giorgio Perlasca e patrocinato dal Comune di Maserà di Padova, è diviso in tre sezioni e si rivolge ai ragazzi delle scuole medie, delle scuole superiori e agli adulti. Coloro che desiderano partecipare non devono fare altro che inviare massimo due liriche, in lingua italiana, ciascuna di lunghezza contenuta in una pagina di formato A4, all’indirizzo mail: [email protected].

I partecipanti al bando, che ha preso il via il 31 gennaio, possono inviare i loro componimenti entro il 30 maggio per concorrere così alla vincita di un premio di 50 euro per la prima categoria e di 100 euro per la seconda e terza. La giuria, presieduta dall’insegnate e poetessa Lorenza Zuccaro, sarà composta dalla professoressa Luciana Bertoldero, docente a Maserà, dalla professoressa Irene Barichello, insegnante all’Istituto Don Bosco di Padova, dal professor Luca Cognolato, insegnante e scrittore, e da Silvia Del Francia, proprietaria di una libreria di Selvazzano. Il rappresentante dell’associazione nella giuria e presidente esecutivo, senza diritto di voto, è invece il giovanissimo Francesco Destro, studente alla Facoltà di Lettere e Filosofia all’Università di Padova.

I tre fortunati vincitori saranno premiati domenica 16 Ottobre alle ore 16.30 alla corte benedettina “Ex-Da Zara” a Maserà di Padova. Ulteriori informazioni sul sito giovanemaserà.it.

Lascia un commento

Alessia Crivellaro
Alessia Crivellaro
Inguaribile ottimista, appassionata di scoutismo e vita all’aria aperta, amo cercare risposte e trovare domande. Con un diploma scientifico e una laurea magistrale in Editoria e Giornalismo, intendo raccontare la realtà del mio territorio da quando, a nove anni, Babbo Natale mi ha regalato una macchina da scrivere.
- Advertisment -

Da leggere

Incidente con cinghiale, come ottenere il risarcimento dei danni

Capita sempre più frequentemente di trovare dei cinghiali sulle strade del bacino dei Colli Euganei. La presenza di questi animali selvatici all’interno della carreggiata,...
bar-footer
bar-footer