Liceo Ferrari, un aprile ricco di appuntamenti: dal “Certamen” a Mazzariol

Lunedì l'incontro con gli studiosi Stefano Debei e Marco Drago, domenica 9 la prestigiosa gara di traduzione latina. E a fine mese arriva il giovane autore di "Mio fratello rincorre i dinosauri"

1798

ESTE. Si preannuncia ricco di appuntamenti il mese di aprile del liceo “G.B. Ferrari“, l’istituto superiore atestino che ha sede in via Stazie Bragadine. S’inizia la mattina di lunedì 3 aprile con un doppio appuntamento, letterario e scientifico. Tra le 9.00 e le 11.00 sette classi parteciperanno alla conferenza del prof. Fabio Orpianesi, in cui l’ex docente di latino e greco del “Ferrari”, ora al Tito Livio di Padova, presenterà il suo ultimo lavoro: la traduzione con commento dell’Eneide di Virgilio, edita da Rusconi.

A seguire, dalle 11.00 alle 13.00, gli studenti delle quinte dei vari indirizzi incontreranno Stefano Debei, docente universitario e direttore del Cisas (il Centro di Ateneo di Studi e Attività Spaziali dell’Università di Padova) tra i responsabili della missione Exomars 2016, e Marco Drago, il primo ricercatore a “vedere” le onde gravitazionali nel settembre del 2015. I due studiosi ripercorreranno la propria esperienza formativa, che li ha visti partire dal nostro territorio – Debei è originario di Este, Drago di Bagnoli di Sopra – per poi affermarsi come esempi di eccellenza nei rispettivi ambiti lavorativi. L’incontro è moderato da Giacomo Visentin, fondatore e direttore editoriale di Estensione.

Domenica 9 aprile arriva la terza edizione del Certamen Atestinum, gara di traduzione dal latino di brani letterari in prosa e poesia, rivolta agli studenti delle classi quarte e quinte degli indirizzi liceali in cui è presente l’insegnamento del latino (liceo classico, scientifico e delle scienze umane). La prova si svolgerà presso l’istituto a partire dalle 9.30; la premiazione è invece prevista per domenica 14 maggio, alle 10.00, presso il Museo Nazionale Atestino, ed è aperta al pubblico. La terza edizione della competizione è inserita nelle celebrazioni del bimillenario della morte di Tito Livio e per questo si avvale del patrocinio del Comune di Este e del Polo Museale del Veneto. La commissione giudicatrice sarà presieduta dal prof. Lorenzo Nosarti, emerito docente di storia della lingua latina e di letteratura latina presso l’Università di Padova, e dalla nota archeologa Cinzia Tagliaferro. Il bando è pubblicato sul sito della scuola.

Giovedì 20 aprile, infine, sarà la volta del giovane scrittore trevigiano Giacomo Mazzariol, il cui libro “Mio fratello rincorre i dinosauri“, pubblicato da Einaudi, ha ottenuto grande successo di pubblico e critica. Il primo di questa serie di incontri si è tenuto nel mese di ottobre, quando è stato ospitato Mauro Garofalo, autore del fortunato romanzo “Alla fine di ogni cosa“, edito da Frassinelli.

Salva Articolo

Lascia un commento