venerdì 20 Settembre 2019
Home Eventi Este in fiore, l'edizione 2018 dedicata alla sostenibilità

Este in fiore, l’edizione 2018 dedicata alla sostenibilità

Tra le novità c'è "Ecosistema: natura in equilibrio", la grande installazione floreale che verrà posizionata in piazza Maggiore. In Pescheria Vecchia conferenze e incontri sul rispetto dell'ambiente

ESTE. “Este in fiore” guarda all’ambiente. Si svolgerà dal 20 al 22 aprile presso i Giardini del Castello e in centro storico la diciassettesima edizione della rassegna del florovivaismo veneto e nazionale che negli anni è diventata la principale manifestazione della città. Quest’anno la kermesse ha come tema centrale il benessere della sostenibilità ambientale. «Piante, fiori e natura interagiranno con l’uomo, che potrà esplorare tutti gli aspetti della vita delle piante. Este aprirà le porte a tutti gli specialisti e gli amanti del settore che vivranno tre giorni all’insegna della natura e dell’approfondimento scientifico e culturale» spiega il sindaco Roberta Gallana «Sarà un’edizione progettata con i vivaisti e per i vivaisti, i quali esporranno eccellenze di ogni specie, pronti a mostrare e divulgare i metodi di coltivazione che utilizzano nel rispetto dell’ambiente e del territorio in cui viviamo».

Tra le novità c’è la grande installazione floreale che verrà posizionata in piazza Maggiore. Si chiamerà “Ecosistema: natura in equilibrio” e rappresenterà l’equilibrio del mondo naturale che si è adattato ai continui cambiamenti climatici e ambientali. Ma allestimenti sono previsti anche altrove, ad esempio in piazza Trento, presso la torre civica e il palazzo municipale. I commercianti e i cittadini diventeranno protagonisti dell’evento con decorazioni che renderanno il centro di Este un giardino fiorito. Un vero e proprio percorso floreale porterà il visitatore alla Pescheria Vecchia, luogo di cultura, approfondimento e sperimentazione nel quale si alterneranno conferenze, convegni e laboratori volti ad avvicinare il visitatore a una sperimentazione diretta con la natura nel rispetto dell’ambiente.

Venerdì 20 aprile, giornata inaugurale della manifestazione, si darà vita a un talk show di approfondimento, divulgazione e conoscenza che metterà a confronto esponenti regionali e locali, relatori scientifici ed opinionisti sulle tematiche relative alla sostenibilità nel nostro territorio. «Il programma sarà ricco di sorprese» annuncia Gallana «Tra i relatori avremo Antonio Cianciullo, giornalista inviato de “la Repubblica” che segue da trent’anni i temi ambientali, e il “Maestro Giardiniere” Carlo Pagani, amatissimo dai lettori di “Gardenia” e autore di numerosi libri, che ci porterà nel mondo dei “giardini del secco”». Interverranno anche Eraldo Antonini, agronomo, garden designer e storico dei giardini e Camilla Zanarotti, dottore agronomo e architetto del paesaggio.

Oltre alle eccellenze nazionali del florovivaismo, all’interno dei giardini del Castello ci sarà spazio anche quest’anno per l’Isola del Gusto, dove si potranno degustare e acquistare prodotti enogastronomici veneti e in particolare del territorio dei Colli Euganei. Come da tradizione, sarà conferito il premio “Miglior Espositore 2018”: criteri fondamentali per assegnare il riconoscimento saranno la qualità dell’allestimento e l’attenzione dimostrata dall’azienda nei confronti dell’ambiente e nell’esposizione dei prodotti. Gli orari di apertura al pubblico della manifestazione sono i seguenti: venerdì 20 aprile dalle ore 16 alle ore 20; sabato 21 e domenica 22 dalle 8,30 alle 20. L’ingresso sarà gratuito. Il 25 aprile toccherà invece a “Este in Arte”, una giornata dedicata a mostre e laboratori di pittura en plein air. Per maggiori informazioni clicca qui.

Lascia un commento

Davide Permunian
Davide Permunian
Vicentino di nascita, atestino di adozione. Classe 1993, ho collaborato a diversi progetti giornalistici. Allenatore di pallacanestro, amo i paesaggi e i libri. Mi piace raccontare storie e scrivere poesie.
- Advertisment -

Da leggere

Incidente con cinghiale, come ottenere il risarcimento dei danni

Capita sempre più frequentemente di trovare dei cinghiali sulle strade del bacino dei Colli Euganei. La presenza di questi animali selvatici all’interno della carreggiata,...
bar-footer
bar-footer