lunedì 26 Agosto 2019
Home Eventi Divina Commedia, il Geox diventa scenario dell'opera dantesca

Divina Commedia, il Geox diventa scenario dell’opera dantesca

Padova ha aperto il tour 2019 dedicato all'opera maggiore di Dante Alighieri. Quasi una trentina tra interpreti e ballerini, date in tutta Italia

PADOVA. Un weekend dedicato a Dante Alighieri. “La Divina Commedia Musical” è andato in scena al Gran Teatro Geox nel primo fine settimana del mese di febbraio. L’opera diretta da Andrea Ortis e arricchita dalle musiche di Marco Frisina, noto compositore di canti liturgici, è un’opera musical pensata per il grande pubblico ma di fatto adatta a chi la Commedia dantesca la mastica.

Il viaggio tra Inferno, Purgatorio e Paradiso di Dante, accompagnato da Virgilio fino alle porte del cielo, è complesso. Narratore esterno – affidato alla voce di Giancarlo Giannini – corpo di ballo ed effetti grafici 3D da togliere il fiato aiutano lo spettatore alla comprensione dello spettacolo, estremamente fedele all’opera di Alighieri, che alterna versi dei canti, dialoghi in prosa e parti cantate. Una serata a teatro difficilmente basta a riassumere e trasmettere le emozioni di quella che è dai più considerata l’opera somma della letteratura italiana. Tuttavia più spazio alla spiegazione del percorso di Dante verso il Paradiso e l’incontro agognato con la tanto amata Beatrice non sarebbero stati di troppo.

Costumi e coreografie rendono frizzante l’opera portando la Divina Commedia nel 2019. Suoni tribali e danze contemporanee ravvivano la storia che vede Dante, interpretato da Antonello Angiolillo incontrare le fiere nella selva, i lussuriosi Paolo e Francesca, Pier della Vigna, il Conte Ugolino e Ulisse. Dai toni cupi dell’Inferno a quelli più placidi del Purgatorio. Qui il fiorentino è accolto da Catone e sempre qui celebra la poesia attraverso il carissimo Guido Guinizzelli e il francese Arnaut Daniel. Conclusa l’esplorazione della terra di mezzo, Virgilio (Andrea Ortis, anche regista dello spettacolo), abbandona il protagonista, ormai proteso verso il cielo, la fede e l’amore. L’ingresso in Paradiso è racchiuso da una cornice dalle mille sfumature di azzurro, oro, bianco in un tripudio di angeli e mistero. In questo momento è Beatrice (Myriam Somma) a prendersi la scena, sin qui presenza velata; ora Dante ritrova se stesso, torna ad avere fiducia nell’umanità e scopre quell’Amor che move il sole e l’altre stelle.

Lascia un commento

Cecilia Bacco
Cecilia Bacco
26 anni e infiniti pensieri che ogni giorno occupano la mia mente. Osservo ciò che accade intorno a me e lo faccio diventare una storia, immaginando che potrebbe succedere a quel tale sull'autobus. Raccontare è un privilegio, curiosare una passione.
- Advertisment -

Da leggere

Incidente con cinghiale, come ottenere il risarcimento dei danni

Capita sempre più frequentemente di trovare dei cinghiali sulle strade del bacino dei Colli Euganei. La presenza di questi animali selvatici all’interno della carreggiata,...
bar-footer
bar-footer