Il Carnevale del Veneto si accende di musica e colori (FOTO)

Primo weekend della 70^ edizione, con il passaggio dei carri allegorici e l'esibizione del re del reggaeton Jay Santos. Domenica prossima l'elezione della Miss

951

CASALE DI SCODOSIA. È iniziata sabato scorso la 70^ edizione del Carnevale del Veneto, e la kermesse ha premiato le aspettative. Numerosa la partecipazione, che ha ripagato l’organizzazione e la lunga preparazione dei carri allegorici. Anche quest’anno hanno sfilato i temi più attuali. Il carro “Save the arctic” ha voluto inscenare lo scioglimento dei ghiacciai, grande catastrofe ambientale, con la proposta di «salvare la nostra casa… non accendere il nostro pianeta». Altri carri hanno preferito mettere la lente sul disagio sociale, come il carro “Si salvi chi può”, dove gli animali cercano di salvarsi dal naufragio, trascinati da un vento che potrà incrementare o allontanare il pericolo, «a noi la scelta». Ha puntato sul superamento dei pregiudizi il carro “La Bella e la Bestia”, sottolineando come attualmente ci si lasci contagiare da paure spesso ingiustificate e dando rilievo all’importanza di aprirsi verso chi appare diverso.

La seconda domenica ha visto come ospiti il gruppo brasiliano Carioca Dance Ballet, che con i suoi ballerini ha fatto ballare tutta la piazza, e successivamente ha lasciato il posto all’ospite internazionale Jay Santos, artista reggaeton. Domenica 11 febbraio l’artista Dodi Battaglia non sarà presente alla manifestazione, ma il rimanente programma rimarrà invariato con l’elezione di Miss Carnevale del Veneto 2018 e la sfilata del gruppo boliviano con Caporales San Simon. L’ultimo ospite nazionale, Lupo Lucio, sarà accolto domenica 13 febbraio, per concludere in allegria questa edizione della festa mascherata.

Salva Articolo

Lascia un commento