Birra, würstel e musica dal vivo: allo Stuzzico19.26 è tempo di Oktoberfest

Da venerdì 8 a domenica 10, il "PalaStuzzico" di Monselice si trasformerà in una piccola Monaco di Baviera, con fiumi di birra e specialità tipiche. Sul palco AbbaShow, Übermensch e Damien Mcfly

793

(Informazione pubblicitaria)

MONSELICE. Monaco di Baviera e Monselice distano circa 500 chilometri l’una dall’altra e hanno ben poco da spartire, eccetto le prime tre lettere del proprio nome. Ma per tre giorni, da venerdì 8 a domenica 10 settembre, la Città della Rocca avrà parecchio in comune con la capitale bavarese. Dopo i successi di pubblico dell'”Irlanda in Festa in tour” e dell’ormai consolidata “Festa della Pizza”, allo Stuzzico19.26 arriva anche il primo “Oktoberfest, riedizione del festival popolare che si tiene ogni anno a Monaco negli ultimi due fine settimana di settembre e nel primo di ottobre.

L’evento, organizzato dal noto locale di via Muraglie in collaborazione con la birroteca Walhalla, verrà ospitato dall’adiacente “PalaStuzzico”, spazio coperto da ben 1.400 metri quadri (la manifestazione si terrà anche in caso di pioggia). All’interno sarà allestita un’area food & beverage con tutte le specialità tipiche bavaresi: stinco di maiale, würstel, spätzle, brezel, strudel e, ovviamente, tantissima birra. Prevista un’area dedicata al caffè, agli amari e ai chupitos. Ogni sera, inoltre, il maxi-palco centrale ospiterà un live musicale. L’entrata è libera. Per info e prenotazioni: tel. 393 8482844.

Il programma. La festa sarà inaugurata alle 19 di venerdì 8 con il rituale dell’apertura del primo barile di birra all’ingresso del “PalaStuzzico”. Ad aprire il programma degli eventi musicali saranno gli AbbaShow, il primo tributo italiano agli Abba, con all’attivo oltre 100 concerti all’anno in tutta Italia e all’estero. Uno vero e proprio spettacolo sonoro e visivo con tanto di balli e coreografie. Sabato 9 sarà il turno degli Übermensch, tribute band veneta dei Rammstein, celebre band industrial metal tedesca. Domenica 10 si chiude con Damien Mcfly, nome d’arte di Damiano Ferrari, che torna allo Stuzzico dopo l’esibizione all'”Irlanda in Festa” dello scorso marzo. In appena due anni di attività, l’artista padovano ha raccolto un successo straordinario, testimoniato dagli oltre 300 concerti sparsi tra l’Europa e gli Stati Uniti.

Salva Articolo

Lascia un commento