Arriva la “Festa del Prosciutto” di Montagnana. “La Rocca in Fiore” a Monselice

Un fine settimana ricco di appuntamenti, tra eccellenze enogastronomiche ed escursioni all’aria aperta sui Colli Euganei. Al Castello di Valbona si scopre il "ghost hunting"

1110

MANIFESTAZIONI. Dal 19 al 28 maggio torna “Montagnana in festa 2017, prosciutto veneto Berico-Euganeo D.O.P.”: manifestazione all’insegna della buona cucina, degli abbinamenti gastronomici, degli incontri, degustazioni e visite guidate ai prosciuttifici e alla città. Vero protagonista il prosciutto crudo nostrano, frutto del lavoro e delle attenzioni degli artigiani che lo lavorano secondo tradizione. Per l’occasione anche “L’Isola del Gusto”, un padiglione coperto nel cuore del centro storico di Montagnana con 8 stand di somministrazione dei prosciuttifici del Consorzio. Sempre attivi anche un bar, stand di pasticceria e formaggi e un ristorante. E per sabato 20 maggio è previsto anche #Montagnanainfesta, l’Instameet alla scoperta delle bellezze di Montagnana organizzato dall’associazione Instagramers Padova. Il ritrovo è a Castel San Zeno alle ore 9.00.

A Monselice il fine settimana è “La Rocca in Fiore 2017”, evento giunto alla 19^ edizione e che mette al centro della scena il fiore. Con i fiori saranno decorati monumenti storici e che sarà ripreso come elemento decorativo anche per la sfilata, dai panettieri e pasticcieri. Ma non solo: ci saranno infatti anche mercatini, mostre, visite guidate, passeggiate nella Monselice nascosta, gruppi folkloristici, spettacoli musicali e grandi attrazioni. E nella due giorni anche “Il Giardino della Cultura”, iniziativa del Ministero con visite guidate a tema e gioco a quiz in occasione della Festa dei Musei 2017. Gli Amici dei Musei propongono tre visite guidate al Museo San Paolo sul tema dei fiori nelle opere esposte e a seguire gioco a quiz con attestato di partecipazione e premi.

Sabato 20 maggio il Castello di Valbona ospita “Presenze misteriose – un viaggio tra storia e leggende” in collaborazione con l’associazione culturale Ghost Hunter Padova. Prima, alle 19.00, una conferenza per illustrare l’attrezzatura e le indagini nel ghost hunting, cena e poi inizieranno le visite guidate per scoprire il castello, tra leggenda e strani avvenimenti. Domenica 21 maggio al Castello del Catajo “Antiche dame e nuove rose al castello”: appuntamento con Davide Dalla Libera di Novaspina, famoso ibridatore di rose. Dalle 15.00 alle 19.00 i partecipanti saranno accompagnati alla scoperta delle antiche dame di cui alcune essere portano il nome ma anche di quelle nuove e attuali.

ESCURSIONI. Domenica 21 maggio torna Golosa Bike, eccellenza gastronomica in bibicletta tra i colli Euganei”. Giunto alla tredicesima edizione, questo viaggio tra il paesaggio e i prodotti porta i partecipanti alla scoperta del versante orientale dei Colli e le eccellenza della cucina locale. Un vero e proprio itinerario del gusto con un menù itinerante, una guida naturalistica e gli agricoltori de La Strada del vino dei colli Euganei. Appuntamento a Battaglia Terme alle 9.30 per iniziare il percorso a tappe. Per domenica, in agenda, anche l’escursione in barca, con un’imbarcazione tradizionale e la successiva visita del Castello del Catajo. Lungo il canale Battaglia si potranno vedere il porto fluviale, Conca della Navigazione e Arco di Mezzo. É possibile anche prendere parte a una degustazione di vini nella vicina cantina Salvan-Vigne del Pigozzo.

MOSTRE. Si conclude la prima rassegna d’arte a cadenza mensile presso lo Spazio Espositivo della Farmacia Meltias di Conselve con la mostra “Il cromatismo nel paesaggio” da sabato 20 maggio. La mostra personale dell’artista padovano Ruggero Innocente sarà aperta fino al 24 giugno prossimo a ingresso libero. Con i suoi paesaggi realizzati con pennellate leggere e colori dai toni improbabili, l’artista restituisce la visione di un paesaggio che non è semplicemente oggetto.

TEATRO. Sabato 20 maggio, per la rassegna “Arteselle a Teatro”, andrà in scena “Quatro ciàcoe sol seze” a cura della compagnia Senza Arte Nè Parte (Arteselle). Spettacolo in dialetto veneto con scopo benefico poiché il ricavato sarà devoluto alla scuola dell’Infanzia Sant’Antonio di Arteselle. Appuntamento alle 21.00.

Salva Articolo

Lascia un commento