Arriva “Giovani sipari”, la nuova rassegna teatrale atestina

1
144

giovanisipariPrenderà il via lunedì 2 giugno la rassegna teatrale “Giovani sipari, organizzata dalle associazioni culturali “Giovani d’Este” e “Ada Dolfin Boldù” in collaborazione con il Centro Produzione Nuove Idee “Nautilus e patrocinata dal Comune di Este. La manifestazione, ospitata dal rinnovato Teatro dei Filodrammatici di Este, è articolata in quattro serate si concluderà il 18 giugno.
Il primo appuntamento è in programma per lunedì 2 giugno alle 21.00, con lo spettacolo “Comics – Com’è giusto crescere”, a cura del laboratorio teatrale dell’associazione Dolfin Boldù, diretto da Viviana Larcati. L’entrata sarà a offerta libera, a differenza dei successivi spettacoli con ingresso singolo fissato a 3 euro; per i tesserati Giovani d’Este l’intera rassegna avrà un costo di 8 euro. “Abbiamo deciso di lavorare con i ragazzi più giovani, non è stato facile trovare un testo adatto a dei ventenni” racconta la regista, che nota soddisfatta come ci sia “grande fermento teatrale a Este in questi ultimi anni”.
Mercoledì 11 giugno, venerdì 13 giugno e mercoledì 18 giugno sono invece le date scelte per le altre tre serate, con inizio sempre alle ore 21.00.E’ un tentativo di raccogliere e mostrare le realtà giovani e indipendenti della scena teatrale atestina, sia attraverso opere proprie che riadattate” commenta Filippo Stefanin, presidente dei Giovani d’Este. “Le serve” è il titolo della seconda pièce, trasposizione dell’omonima opera di Jean Genet, con Barbara Venturato, Francesca Forapani e Marta Avanzi, adattata e diretta da Lahire Tortora ed espressione del laboratorio teatrale “La Mano Rossa, svolto presso il Centro Nautilus. “E’ un testo costruito appositamente per essere interpretato da giovani, interessante da approfondire con attori non maturi, non adulti” spiega Alessandro Romano, che ha contribuito alla messa in scena dell’opera. Romano ha scritto il terzo spettacolo della rassegna, di cui è anche regista e attore, intitolato “Tutti gli angeli sono tremendi”. “E’ una dark comedy, una commedia incentrata su un triangolo amoroso. Un testo leggero ma approfondito, che purtroppo ho dovuto costruirmi perché la drammaturgia non offre molti testi per ragazzi” chiosa. Con lui sul palco anche Camilla Soravia e Lahire Tortora. Alla fine della serata presentazione della scuola di teatro e delle attività del laboratorio teatrale, gestite dallo stesso Romano.
Di tipologia differente l’ultimo appuntamento, un evento zeppo di musica, poesia e letture dal titolo “Viaggio nella tradizione”, a cura del Circolo Culturale “Pasolini Pound” di Padova e diretto dal maestro Jozef Pjetri. Pjetri, direttore della Scuola di Musica del Centro Nautilus, eseguirà pezzi della tradizione classica europea rivisitati in chiave moderna, prima di presentare la scuola e i corsi di musica alla fine della serata. Soddisfatto il consigliere comunale Quadarella, ex presidente dei Giovani d’Este: “L’amministrazione comunale ha fortemente voluto e patrocinato questa manifestazione, che è espressione del desiderio di sfruttare il gioiello del Teatro dei Filodrammatici (recentemente restaurato e riaperto, ndr) e della volontà mia e dell’Assessore Eleonora Florio di promuovere cultura e politiche giovanili, che a mio avviso vanno di pari passo. E’ un bel tentativo che credo riuscirà al meglio, gli attori hanno una professionalità matura anche se sono molto giovani” conclude.
Link all’evento: http://eventfinder.me/it/Evento/469742059838642/rassegna-teatrale-giovani-sipari
Giacomo Visentin

1 commento

Comments are closed.