Nereo Rocco, l’allenatore che fece grande il Padova

369
Copertina di "Vinca il migliore? Speriamo di no!"
(Copertina di “Vinca il migliore? Speriamo di no!”)

Si svolgerà venerdì sera a partire dalle ore 21 presso l’Aula Magna dell’ex collegio vescovile a Este la presentazione di “Vinca il migliore? Speriamo di no!”, libro scritto dal giornalista Guido Barbato, edito dalla casa editrice padovana Cleup e dedicato alla figura di Nereo Rocco, calciatore e grande allenatore italiano del passato. L’evento, organizzato da Estebike e patrocinato dal Comune di Este con il sostegno di diverse associazioni ed enti del territorio, vuole ripercorrere una pagina di storia del nostro calcio attraverso uno dei suoi personaggi più carismatici.

“Vinca il migliore? Speriamo di no!” è un romanzo che si ispira a testimonianze, statistiche ed episodi reali. Racconta gli anni padovani di Nereo Rocco da Trieste, protagonista del nostro calcio dalla metà degli anni ’50 alla metà degli anni ’70 del secolo scorso. Un uomo dal carattere particolare, sempre pronto a regalare battute di spirito come quella che dà il titolo al libro e soprattutto un eccezionale motivatore. Con lui il Padova visse stagioni indimenticabili, raggiungendo quasi i massimi vertici della serie A. Non aveva i campioni delle altre squadre, ma era un gruppo vero, compatto, determinato, che sconfisse più volte gli avversari dei grandi club e divenne un autentico fenomeno nazionale. Ogni due domeniche all’Appiani era una festa: la compagine biancoscudata metteva in difficoltà le big grazie a una difesa ruvida, maschia, coriacea. Non a caso era stato proprio Nereo Rocco a portare nel calcio italiano il famoso “catenaccio”, modulo tattico prettamente difensivo ideato in Svizzera negli anni Trenta.

L’autore, Guido Barbato, giornalista padovano, ha lavorato molti anni per Tne Nordest, con cui ha realizzato videoreportage dalla ex miniera di Marcinelle, dal campo di concentramento di Buchenwald e dalla diga del Vajont. In passato ha collaborato in qualità di giornalista e fotografo anche con La Difesa del Popolo e Il Corriere del Veneto, mentre oggi lavora per Antenna 3 Nordest. “Vinca il migliore? Speriamo di no!” è il suo esordio letterario.

Salva Articolo

Lascia un commento