Lo studio sul San Valentino di Monselice tradotto in 24 lingue

Il testo è stato pubblicato nel sito della Bbc, che era presente con una troupe anche al convegno del 10 febbraio. Il santo potrebbe diventare il secondo patrono della città

0
1911

MONSELICE. Il progetto di studio e ricostruzione del volto in 3D del San Valentino di Monselice è stato tradotto in 24 lingue, compresi Georgiano, Nepalese, Armeno, Khmer e il linguaggio braille inglese, e pubblicato nel sito della Bbc (www.bbc.com). Soddisfatto l’assessore al Turismo Gianni Mamprin: «Una troupe dell’emittente britannica era presente anche al convegno del 10 febbraio, quando abbiamo svelato il viso del santo. Questa iniziativa condotta da un’equipe di studiosi dell’Università di Padova e di Arc Team sta ottenendo una grande attenzione».

Il San Valentino di Monselice, le cui spoglie sono custodite nell’oratorio di San Giorgio, potrebbe presto diventare il secondo patrono della città accanto a San Sabino, compe proposto dallo storico Riccardo Ghidotti: «Io sono favorevole all’idea» ribadisce l’assessore «Ne parleremo sicuramente in maggioranza e in Consiglio comunale». Ogni 14 febbraio a Monselice è tradizione andare in pellegrinaggio alle Sette Chiesette per ricevere la chiave benedetta che protegga i bambini dall’epilessia.