Lo studio sul San Valentino di Monselice tradotto in 24 lingue

Il testo è stato pubblicato nel sito della Bbc, che era presente con una troupe anche al convegno del 10 febbraio. Il santo potrebbe diventare il secondo patrono della città

604

MONSELICE. Il progetto di studio e ricostruzione del volto in 3D del San Valentino di Monselice è stato tradotto in 24 lingue, compresi Georgiano, Nepalese, Armeno, Khmer e il linguaggio braille inglese, e pubblicato nel sito della Bbc (www.bbc.com). Soddisfatto l’assessore al Turismo Gianni Mamprin: «Una troupe dell’emittente britannica era presente anche al convegno del 10 febbraio, quando abbiamo svelato il viso del santo. Questa iniziativa condotta da un’equipe di studiosi dell’Università di Padova e di Arc Team sta ottenendo una grande attenzione».

Il San Valentino di Monselice, le cui spoglie sono custodite nell’oratorio di San Giorgio, potrebbe presto diventare il secondo patrono della città accanto a San Sabino, compe proposto dallo storico Riccardo Ghidotti: «Io sono favorevole all’idea» ribadisce l’assessore «Ne parleremo sicuramente in maggioranza e in Consiglio comunale». Ogni 14 febbraio a Monselice è tradizione andare in pellegrinaggio alle Sette Chiesette per ricevere la chiave benedetta che protegga i bambini dall’epilessia.

Salva Articolo

Lascia un commento