Irlanda in Festa, tutto pronto al Gran Teatro Geox per la terza edizione

276
(Foto: www.irlandaonline.com)
(Foto: www.irlandaonline.com)

Manca poco al via della terza edizione di “Irlanda in festa”. Martedì 11 marzo alle ore 18 i cancelli del Gran Teatro Geox si apriranno per ospitare i festeggiamenti in onore della festa di San Patrizio, patrono dell’isola irlandese. I sei giorni di kermesse presentano delle novità rispetto alle precedenti edizioni. Quest’anno uno degli obiettivi dell’ “Irlanda in Festa” è dare risalto ai punti in comune tra il bel paese e l’isola irlandese, sancendo un gemellaggio che al Gran Teatro Geox si tradurrà in incontri culturali e non solo.

Sarà allestita “La Serre”, oasi adornata da piante e fiori, dedicata al recupero urbanistico. Proprio in quest’area del festival avranno luogo degli incontri con gli studenti patavini. Ancora la cultura troverà il proprio spazio al teatro dove la giornalista Silvia Calmati presenterà il suo libro “Le Compagne di Bobby Sands”, Lucia Stellano docente padovana parlerà della cultura irlandese, il critico musicale Alessandro Liccardo terrà due ascolti musicali dedicati agli irlandesi U2 e la città di Belfast verrà fatta conoscere a chi arriverà alla festa irlandese attraverso una mostra fotografica. “Irlanda in Festa” cresce, dimostrandosi luogo di iniziativa culturale e spazio di divertimento.

Durante i sei giorni evento, si alterneranno sul main stage del Gran Teatro Geox band irlandesi e italiane e gruppi folkloristici. I Modena City Ramblers intratterranno gli ospiti martedì 17 marzo durante l’ultima serata dedicata all’Irlanda e  a San Patrizio. In questa terza edizione previste anche novità culinarie: all’Irlanda in Festa quest’anno ci saranno nuovi ristoranti, sommelier professionisti organizzeranno degustazioni di birre e whisky . L’unione più evidente tra Italia e Irlanda infatti la si troverà proprio a tavola; l’amatissimo Fish and Chips irlandese da una parte e le ricette mediterranee a base di merluzzo dall’altra, sanciranno le analogie culinarie tra i paesi.

La città di Padova si prepara al grande evento, che coinvolge di anno in anno sempre più persone, cittadini di padovani e non solo, mettendo a disposizione bus navetta che partiranno dal centro città, dal parcheggio dello stadio Euganeo e dalla zona industriale di Limena.

 

 

Salva Articolo

Lascia un commento