Intervista agli Odd-Rey, giovane band vicentina. “Vogliamo vivere di musica”

346
odd rey
(Fonte: www.facebook.com/oddreymusic)

Alcuni giorni fa, davanti a un buon caffè, ho avuto l’occasione di scambiare due chiacchiere con i quattro esponenti di una giovane e frizzante band vicentina: gli Odd-Rey. Odd-Rey è un progetto musicale dal ritmo rock con influenze blues e funk nato da soli tre anni ma che vanta già alcuni riconoscimenti, come la vittoria del Vicenza Rock Contest nel 2012 che ha dato la possibilità a questi ragazzi di poter registare il primo album. A poche settimane dall’uscita del loro Ep (comprendente tre tracce: Equilibrio, titletrack, Rosso e Insieme a te sto bene), a due anni di distanza dal primo album e in attesa del loro prossimo disco, sono riuscita a intervistarli.

Tornando alle origini, come hanno preso vita gli Odd-Rey? E perchè proprio Odd-Rey?

Il progetto è nato nel 2011, inizialmente ci siamo cimentati facendo cover di gruppi famosi anni 70′ quali Led Zeppelin, Deep Purple per poi successivamente, in base alle nostre influenze personali, fare qualcosa di nuovo, originale e soprattutto nostro. Fin da subito ci siamo trovati e abbiamo iniziato a lavorare sodo. Nel 2013 è uscito il primo album, omonimo, Odd-Rey ed è uscito in inglese. Il nome della nostra band è nato quasi per gioco dal nome del cane di Giò, che si chiama Audrey come l’attrice Andrey Hepburn, e che noi abbiamo deciso di storpiare e rendere più musicale. Lo ammettiamo, è una cosa un po’ strana.

Il primo album in inglese, ora l’Ep in italiano: come mai questo cambiamento?

Passare a scrivere in italiano è stata prima di tutto una sfida, ci credevamo e ci crediamo ancora. L’italiano è la nostra lingua e desideriamo utilizzarla per farci capire durante i live, per arrivare non solo con le note ma soprattutto con le parole. Ci sembrava anche più giusto per gli spettatori.

Il progetto Odd-Rey è solamente un progetto musicale o anche di vita?

Al momento siamo tutti e quattro dei studenti, tre di noi studiano a Padova. Il nostro sogno è quello di portare in giro il più possibile la nostra musica e chissà magari un giorno poter vivere solo di essa, mollare tutto e partire.

Gli Odd-Rey nel futuro: quali sono i vostri prossimi progetti?

Essendo uscito da poco il nostro nuovo lavoro in italiano, l’Ep “Equilibrio”, nel futuro ci stiamo muovendo parecchio per suonare il più possibile e far conoscere la nostra musica non solo nel territorio di Vicenza. Abbiamo già fatto una data in Lombardia, contiamo di fare un mini tour in Lazio e, perché no, in tutta Italia. Per gli studenti padovani possiamo anticipare che suoneremo durante la Notte Bianca del Liviano mentre i nostri compaesani da Vicenza possono già segnarsi la nostra presenza, sabato 18 luglio, al Ferrock Festival. Questo è quello che faremo per tutta l’estate, poi ci fermeremo per completare l’album. Insomma ci saranno delle grosse sorprese verso fine anno.

Ringrazio gli Odd-Rey per il tempo che mi hanno dedicato e per avermi fatto ricordare che vivere di musica, quella vera e non omologata a tendenze commerciali, è ancora possibile.

Per saperne di più e darci un ascolto vi rimando ai seguenti link:

https://www.facebook.com/oddreymusic/timeline

Spotify: http://tinyurl.com/lt4nwho
iTunes: http://tinyurl.com/kcsccmc

 

 

Salva Articolo

Lascia un commento