GAMES & TECNOLOGIA – AxCrypt: un “lucchetto” virtuale

0
185

images

Al giorno d’oggi, quasi ogni famiglia ha un computer in casa per l’utilizzo domestico, e la maggior parte delle volte, ogni membro della famiglia ha un account personalizzato. Ma anche se si lavora nel proprio account, i dati vengono salvati nell’hard disk, che inevitabilmente è in comune con tutti, per cui ogni utente può avere accesso ai dati di altri, anche confidenziali e personali. C’è quindi un modo per evitare che eventuali spioni possano accedere a files strettamente personali? Essi sono molteplici.

Anzitutto una particolarità introdotta da Windows 7 è BitLocker, un applicativo che permette di crittografare un intero hard disk attraverso l’inserimento di una password o di un key-file, in modo da bloccare eventuali accessi da utenti non autorizzati. Ma questo significa mettere un lucchetto a tutto il contenuto del dispositivo, facendo attendere l’utente diversi minuti prima di poter accedere al disco fisso. Inoltre, non è assolutamente conveniente nei casi in cui il PC è condiviso con altre persone, perché significa bloccare l’accesso anche ad esse. Esiste quindi un applicazione in grado di “mettere il lucchetto” solo a determinati files? Si, e nel mondo di Internet le soluzioni sono tante.

Una di queste si chiama AxCrypt, creato dalla Axantum. Esso non è altro che un piccolo programma freeware che permette, attraverso un potente algoritmo di crittografazione, il blocco di un qualsiasi tipo di file con l’inserimento di una password o di un key-file, proteggendolo da eventuali intrusioni da parte di terzi. Il programma non ha un’interfaccia grafica: dopo averlo installato, si integra nel sistema operativo, come opzione supplementare nel menu a tendina del tasto destro del mouse, facilitando il lavoro di crittografia. Una sorta di cassaforte in miniatura (come BitLocker), ma dedicata ad un singolo file. Vediamo come funziona.

State scrivendo un documento di testo con contenuto personale, e non volete che qualcuno vada a leggerne il contenuto, quindi decidete di proteggerlo crittografandone il contenuto. È sufficiente cliccare con il tasto destro sul file desiderato, cercare la voce “AxCrypt” e selezionare “Cifrare”, dopodiché il programma vi chiederà di inserire e confermare la password scelta e…bum, il gioco è fatto. Il file viene automaticamente cifrato e l’originale viene cancellato. Se poi volete tornare al file originale, basterà scegliere l’opzione “Decifra” ed inserire la password: ed ecco che il vostro file viene riportato alle condizioni precedenti.

Axcrypt_free

Inoltre, AxCrypt supporta la creazione di particolari dati casuali che vengono inseriti in un key-file, utilizzabile al posto della password. Un metodo più sicuro per proteggere i file personali. Infatti, basterà selezionare l’opzione “Crea un Key-File” dal menu a tendina per elaborare una chiave alfanumerica che verrà salvata su un file di testo. Ovviamente, il key-file è strettamente personale, quindi va salvato in un luogo sicuro e non va condiviso con nessuno!

Il programma è assolutamente gratuito ed è scaricabile da questo sito, dove si può trovare anche la versione portable, AxCrypt2Go, ottimizzata per le chiavette usb.

Federico Prescianotto