Dai Colli all’Adige, ecco il calendario delle visite guidate sul territorio

L’iniziativa è destinata sia ai residenti sia a i turisti e prevede una serie di itinerari culturali e percorsi tematici pensati per raccontare il ricco patrimonio custodito in queste aree

875

MONSELICE. Quale miglior periodo di quello primaverile per accompagnare il pubblico alla scoperta del territorio? È piuttosto fitto il calendario di appuntamenti gratuiti proposti dal Gal tra aprile e maggio per conoscere la zona dei Colli Euganei e della Bassa Padovana: l’iniziativa è destinata sia ai residenti sia a i turisti e prevede una serie di itinerari culturali e percorsi tematici a cura di guide turistiche e naturalistiche, pensati per raccontare il ricco patrimonio custodito in queste aree. Queste azioni rientrano in “Dai Colli all’Adige”, il nuovo sistema di promozione del turismo rurale che coinvolge 46 Comuni. Il progetto si inserisce nell’ambito del Programma di Sviluppo Locale 2014-2020 del Gal Patavino: è sostenuto dal Fondo Europeo Agricolo per lo Sviluppo Rurale (con Unione Europea, Stato, e Regione Veneto) e dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo.

Si comincia sabato 31 marzo con la visita guidata alle cinte murarie di Montagnana e Cittadella e un itinerario tra i sentieri del monte Cinto, per secoli solcati da cavatori, tagliatori e scalpellini, per concludere sabato 26 maggio con un’escursione che percorre tutta la dorsale che definisce il bordo meridionale della Val Cingolina. In mezzo numerosi altri appuntamenti che coinvolgono i centri principali del territorio, come Este e Monselice, ma anche altri luoghi meno noti al pubblico. Nel sito collieuganei.it è ora possibile consultare il calendario completo delle visite e prenotare la propria partecipazione in pochi istanti.

Salva Articolo

Lascia un commento