Cinque consigli per superare indenni la maturità

321
(Fonte: corriere.it)
(Fonte: corriere.it)

Conto alla rovescia per migliaia di maturandi che domani dovranno battersi con uno dei nemici più temuti nella storia dell’uomo. Si avete capito bene, stiamo parlando degli esami di maturità 2015. Ansia, studio dell’ultima ora, ripasso frenetico e il tutto forse ascoltando quella canzone che continua a unire tutte le generazioni.
Ma come si può superare la maturità (o almeno provarci) uscendone illesi?
Ecco 5 consigli utili!

1- Evitate di vestirvi troppo, ma anche troppo poco. In entrambi i casi si potrebbero generare spiacevoli inconvenienti. Promossi  camicia e jeans ma attenti, se siete persone calorose, rischierete di trovarvi in una pozza di sudore. Bocciato tutto ciò che richiama l’estate come shorts, canotte e Hawaianas, darete l’impressione di essere già in vacanza. Ultimo consiglio: evitate indumenti 100% poliestere, e non solo per la maturità.

2- Non vendete l’anima al diavolo per avere le tracce della prima prova. Potete stare certi certi che non azzeccherete mai l’autore su cui vi siete preparati. Però non disperate, se siete un po informati su ciò che accade intorno a voi potete sempre puntare sull’attualità (ecco perché dovete leggere Estensione!).

3- Arrivate in anticipo almeno il giorno della maturità! Anzi, accampatevi proprio davanti la scuola così sarete in prima linea e potrete lottare fino all’ultimo sangue per avere quel banco posizionato nel mezzo della fila.

4- Questa sera mettete via libri, quaderni e appunti. Trovatevi con i vostri amici – magari con quelli meno ansiosi di voi – uscite e beveteci su. State attenti però che la situazione non vi sfugga di mano, non è del tutto consigliato arrivare all’esame di maturità dopo una sbronza. Consolatevi pensando alla vacanza post maturità che progetterete non appena il calvario sarà terminato.

5- Infine, non fate pronostici sul voto con cui uscirete. Il tutto non verterà solo sulla vostra preparazione ma servirà anche un po di “fattore C”. Se non sarete soddisfatti del vostro voto non disperatevi troppo. 60, 80, 90, 100 sono solo numeri, il vostro futuro ve lo giocherete nel momento in cui metterete il naso fuori da quelle quattro mura.

In bocca al lupo a tutti i maturandi!

Salva Articolo

Lascia un commento