Tredici candidature per “Il Solito Sesso” ai Rome Web Awards

334

il solito sessoNon solo Oscar. Sono state comunicate lo scorso fine settimana le nominations dei Rome Web Awards 2015, il festival internazionale del cinema indipendente in rete, giunto quest’anno alla seconda edizione e che vedrà il suo epilogo nel weekend del 17,18 e 19 aprile. In gara, tra le altre, la serie “Il Solito Sesso“, articolata in cinque puntate, girate tra il settembre 2013 e il luglio 2014 tra Este, Monselice e e i Colli Euganei.

Il progetto, nato dall’unione di vari studenti provenienti da diverse accademie di cinema e teatro italiane e autoprodotto dagli stessi, ha ottenuto ben 13 candidature: 12 all’interno della categoria LGBT (tra cui quattro per gli attori, Alessandro Businaro nominato come miglior attore protagonista, Barbara Venturato e Aurora Di Gioia nominate come migliori attrici e Lahire Tortora nominato come miglior attore non protagonista) e una come “Best Italian Creation“, assegnata dal sito Web Series Tv, che ha dovuto scegliere tra le 72 partecipanti al concorso.

Entusiasta Alessandro Businaro, 21enne di Villa Estense, ex studente del Liceo Ferrari di Este e ora frequentante la Scuola di teatro “Alessandra Galante Garrone” di Bologna, che sottolinea il legame della serie web con il territorio. “In questo anno di riprese abbiamo collaborato con parecchie riviste e associazioni, dal Festival Immaginario di Perugia a Visionary Web (clicca qui per leggere l’intervista), ma nessuna di queste provenienti dal Veneto. Nonostante questo, abbiamo deciso di svolgere il nostro lavoro all’interno della nostra regione e speriamo, in futuro, che tra noi e il nostro territorio possa nascere una corrispondenza di amorosi sensi“.

Salva Articolo

Lascia un commento