Le cinque migliori interpretazioni di Alan Rickman

381
(Fonte foto: celebmax.com)
(Fonte foto: celebmax.com)

Alan Rickman è stato un attore straordinario che ha recitato in moltissimi spettacoli per il cinema, il teatro e la televisione. In tutte le interpretazioni che ho potuto ammirare ho sempre visto un grandissimo talento in lui, e uno stile impareggiabile. Dopo la sua morte viene principalmente ricordato per il ruolo di Severus Piton nella saga di Harry Potter. La sua interpretazione più famosa, di sicuro non la migliore in assoluto. Di seguito le cinque migliori interpretazioni cinematografiche dell’attore inglese scomparso ieri, 14 gennaio 2016, a causa di un cancro, all’età di 69 anni.

5) Profumo – Storia di un assassino

Profumo” è personalmente uno dei miei film preferiti, non per la grandissima qualità tecnica della pellicola ma bensì per la sua storia, così terribilmente interessante. Nel film in questione Alan Rickman interpreta il nobile Richis, un uomo facoltoso e potente il cui amore per la figlia è sconfinato (per certi versi ricorda il ruolo in “Sweeney Todd“). Alan riesce nell’intento di ritrarre perfettamente l’angoscia e la severità del padre apprensivo, che fa di tutto per proteggere la figlia dal malintenzionato che la perseguita. Nella sua interpretazione riesce a donare allo spettatore una infinità di sentimenti contrastanti, facendo provare allo stesso una sorta di ammirazione/pietà per il personaggio, così forte eppure così impotente di fronte agli eventi che lo colpiscono.

4) Snow Cake

Film probabilmente sconosciuto ai più principalmente perché è ancora inedito in Italia, non essendo mai uscito nel canale cinematografico. Essendo un film di matrice indipendente è comunque reperibile attraverso altri canali. Alan Rickman è Alex Hughes, uomo di mezza età, introverso, scontroso e dai contorni molto bui. Durante un viaggio in auto, incontra Vivienne, una ragazzina che deve tornare a casa dalla madre. Nella strada verso casa un terribile incidente stronca la vita della giovane, lasciando indenne Alex. Da quell’evento si snodano una serie di eventi che portano Alex a confrontarsi con la madre della giovane, una donna autistica. La prova di Rickman è di grandissimo spessore, dona al personaggio una profondità emotiva veramente forte. Una prova memorabile. Consiglio vivamente la visione di questo film per chi non l’avesse mai visto.

3) Sweeney Todd – Il diabolico barbiere di Fleet Street

Alan Rickman è il giudice Turpin, l’antagonista principale del film. Il film è un musical quindi si possono denotare anche le capacità canore di un attore veramente fuori dal comune. Rickman, che si trova sempre a suo agio con personaggi di dubbia moralità, è perfetto nella parte del malvagio e perverso giudice. Nel corso del film si macchierà di innumerevoli crimini, perversioni ed azioni spregevoli. Azioni che lo portano ad essere uno dei personaggi più interessanti ed oscuri della sua intera filmografia.

2) Saga di Harry Potter 

Una delle cose più interessanti della interpretazione di Severus Piton (Snape) da parte di Rickman è la sua effettiva conoscenza dell’intera storia del personaggio di Piton sin dal primo capitolo. Durante le riprese di “Harry Potter e la pietra filosofale” la scrittrice J.K. Rowling ha condiviso con l’attore inglese i segreti del personaggio di Piton in modo che potesse interpretare la parte al meglio. Più di qualche volta l’attore grazie a questi segreti si è trovato a cambiare autonomamente alcune frasi e comportamenti per adattarsi al Piton che la Rowling aveva in mente per il futuro. Questo è probabilmente il suo ruolo più famoso, il ruolo di un professore ermetico, odioso e temuto. Un personaggio complesso e misterioso, a volte quasi indecifrabile. Solamente alla fine si riesce ad intuire che la sua corazza di apatia e oscurità è solo un pretesto per celare una capacità d’amare al di fuori di ogni confine.

1) Die Hard – Trappola di cristallo

Hans Gruber, il cattivo per eccellenza, probabilmente la sua più grande interpretazione. La cosa incredibile è che era pure la prima volta di Alan Rickman in un ruolo sul grande schermo, e che ruolo. Alan interpreta uno spietato terrorista, dalla eleganza disarmante e dallo stile inconfondibile (grande appassionato di musica classica e filosofia) il quale si trova a fronteggiare John McClane (Bruce Willis) in questo primo capitolo della fortunata saga di Die Hard. Un po’ meno fortunata è la fine che Hans Gruber è costretto a subire per mano dello stesso protagonista, ma l’interpretazione recitativa che Rickman regala è memorabile, riuscendo a creare un cattivo astuto e psicologicamente terrificante.

«I don’t play villains, I play very interesting people».

«Non interpreto cattivi, interpreto persone molto interessanti».

(Alan Rickman)

Salva Articolo

Lascia un commento