“La bella e la bestia”: il remake è all’altezza dell’originale

Il "live action" Disney con Emma Watson e Dan Stevens, già campione d'incassi dopo pochi giorni dall'uscita nelle sale, si rivela degno erede del celebre cartone animato del 1991

1283

Titolo: La bella e la bestia
Attori: Emma Watson, Dan Stevens, Luke Evans, Ewan McGregor, Ian McKellen
Regista: Bill Condon
Fotografia: Tobias A. Schliessler
Colonna sonora: Alan Menken
Costumi: Jaqueline Durran
Durata: 129 minuti
Genere: Musical fantasy
Trailer: Clicca qui

Trama: Remake “live action” del famoso film d’animazione del 1991 “La bella e la bestia”. Un principe francese viene trasformato in una bestia da una potente maga, assieme a lui, la servitù viene trasformata in oggetti da mobilio. Solo l’amore potrà spezzare la maledizione che imperversa sul castello.

Giudizio: “La bella e la bestia” si erge sin da subito come uno dei campioni d’incassi di quest’anno, avendo già sforato quota 500 milioni di dollari al botteghino. La solita paura, andando ad affrontare un remake, è quella di non riuscire a competere con l’originale. La Disney negli ultimi anni ha compiuto diverse trasposizioni dall’animazione al live action, con risultati discreti, a volte mediocri.

“La bella e la bestia” è però imperdibile per i veri appassionati Disney; a parte qualche piccola perplessità, la pellicola si dimostra degna dell’originale. Emma Watson è meravigliosa nei panni di “Belle”, riuscendo a portare sul grande schermo un notevole carisma scenico, mostrando il volto di una principessa Disney allo stesso tempo candido e coraggioso. Le musiche sono riprese fedelmente dal cartone originale (anche il doppiaggio italiano non fa eccezione), a parte un paio di pezzi, scritti appositamente per questo lungometraggio. Il film è da considerarsi inoltre un musical a tutti gli effetti, visto che la parte cantata occupa gran parte della pellicola.

Le uniche note stonate sono la sceneggiatura (a tratti fin troppo banale) e l’interpretazione della Bestia, dove Dan Stevens non riesce ad essere del tutto convincente. Mostrando un personaggio certamente tormentato, ma forse un po’ troppo repentino nel cambiamento emotivo. Ci si aspettava un cambiamento più graduale, visto che il tempo a disposizione era di gran lunga maggiore rispetto a quello dato al film d’animazione.

Un grande plauso va sicuramente al reparto tecnico, che si è reso partecipe di un lavoro magistrale. I costumi sono incredibili, creati con la massima cura nel dettaglio, quasi sicuramente porteranno alla candidatura nei prossimi Oscar di categoria. Il reparto scenografico e fotografico non sono da meno, così come la sezione dedicata agli effetti speciali.

In conclusione non si può certo negare che il film sia tecnicamente valido, la pellicola riesce a ricreare l’ambiente nostalgico e sognante del quale il cartone originale era impregnato. Il nuovo “La bella e la bestia” è a tutti gli effetti un classico Disney, un film a cui nessun vero appassionato Disney può rinunciare.

Salva Articolo

Lascia un commento