Ecco “Onyros”, la nuova web serie girata tra Due Carrare e Bassano del Grappa

302
Le riprese sul set dello studio televisivo fittizio
(Le riprese a Due Carrare sul set dello studio televisivo fittizio)

“Onyros. Episodio 2. Scena 13A. Take 1… Azione!”. Nella stanza cala il silenzio, tutti con il fiato sospeso mentre il protagonista avanza a passo lento di fronte alla macchina da presa. Chi avrebbe mai detto di poter vivere l’esperienza di un vero e proprio set cinematografico, in Via dell’Industria a Due Carrare? Ebbene sì. Domenica mattina sono cominciate le riprese del secondo episodio della web serie “Onyros” e le dieci comparse, scelte dalla regia tra i cittadini carraresi, hanno potuto vestire i panni degli operatori di uno studio televisivo fittizio. 

Tutto nasce dal progetto di “Indivision”, il collettivo di filmakers di Padova e Bassano del Grappa che hanno deciso di fondere le loro competenze per realizzare progetti propri, fuori dalle logiche di mercato e di creare una serie, fruibile via web, girata in parte a Bassano e in parte negli studi di Due Carrare. L’intento di Indivision è quello di registrare i primi tre episodi e di ottenere delle sposorizzazioni che permettano la realizzazione delle 13 puntate scritte da Mariachiara Manci, Anna Dalla Bona e Caterina Massuras.

Onyros è una web serie di genere diverso da quelli convenzionali perché mescola i toni del noir e del thriller traendo ispirazione dallo stile di David Lynch, un regista statunitense che ama esplorare il lato oscuro della città nonché i lati più intimi e intricati della mente umana. E’ una creazione cinematografica che, nelle sue componenti, mescola il surrealismo e propone sequenze angosciose e oniriche, immagini crude e un sonoro estremamente suggestivo. Lo scopo è quello di far vivere allo spettatore situazioni al limite tra sogno e realtà, narrando una storia ambientata in un universo privo di sogni, nel quale i mass media ricreano false chimere.

Il primo episodio, diretto da Cristian Tomassini e Marco Businaro è visibile sul sito ufficiale all’indirizzo www.indivision.it.

Le parole che meglio descrivono l’emozione di realizzare tale progetto sono quelle di Indivision, che spiega: “Vedere che, ciò che prima avevi nella tua mente, ora sta lì, davanti a te. E ti emoziona. E magari fa emozionare anche gli altri. Unirsi, dunque. Unirsi per superare i limiti impliciti del singolo, condividere conoscenza, condividere esperienze, difficoltà, errori. Crescere. Prendere un’idea, smontarla, modificarla, ridarle una nuova forma. E poi trasformarla in una sequenza di lettere, parole, frasi, disegni, luci, suoni, rumori, sensazioni… Vedere il sogno che si concretizza: è nato un film”.

Gli operatori cinematografici impegnati nelle riprese
(Gli attori e gli operatori impegnati nelle riprese)

Salva Articolo

Lascia un commento