20 motivi per andare a vedere “Guardiani della Galassia”

337
meaoqy5
(Fonte: imgur.com)

Questo fine settimana arriva in sala “Guardiani della Galassia“, la nuova pellicola dei Marvel Studios. Pur narrando le origini di un team di supereroi tra i meno noti tra quelli della Casa delle Idee, è forse il vero evento tra i cinecomics di questa annata, perché amplia la prospettiva dell’Universo Cinematografico Marvel, spostando l’azione dalla Terra addirittura in un’altra galassia. Inoltre rappresenta il perfetto punto d’incontro tra il classico film di supereroi e la space opera in stile Star Wars, mossa audace e ambiziosa da parte dello studio. Il tutto affidato a un regista lisergico e fuori dagli schemi come James Gunn, che ha già dimostrato la sua “personale” visione  degli eroi in costume nel folle “Super”. Se ancora non avete acquistato un biglietto, ecco ben 20 ragioni per cui dovreste affrettarvi a farlo.

#01 Perché il protagonista Peter Quill è un misto tra Han Solo e Indiana Jone, ma ha adottato il modesto nome diStar Lord. #02 Perché c’é Vin Diesel che interpreta un albero che sa dire solo “Groot“. Non che faccia molto più rispetto al solito, ma almeno stavolta non guida con un braccio fuori dal finestrino. #03 Perché c’é un procioneparlante folle e armato di pistole laser. #04 Perché per dare agli attori un riferimento sul set, il regista ha fatto interpretare il procione pazzo dal suo fratello pazzo. #05 Perché, dopo aver visto Groot in azione, imparerete a chiedere scusa quando strappate un rametto a una pianta. #06 Perché, dopo esser stata blu in Avatar, Zoe Saldanasi tinge di verde, ma resta un gran pezzo di figliola. #07 Perché c’è Dave Bautista che fa un tipo grosso, tatuato, sempre incazzato e con una grossa propensione a menar le mani. Anche qui tutto come al solito, ma anche lui è dipinto di verde. #08 Perché il regista James Gunn ha anche scritto e diretto la webserie stracult PG Porn: «Per coloro che amano tutto del porno… tranne il sesso.» E tanti film rigorosamente privi di qualsiasi senso o logica. #09Perché capirete che la ricerca dell’anima gemella non è un’utopia: finora avete semplicemente guardato nella galassia sbagliata. #10 Perché riconoscere il cameo nella scena dopo i titoli di coda vi farà sentire dei nerd dal palato fino.#11 Perché il quartier generale degli eroi è nel teschio di una balena spaziale. Con buona pace del WWF e di Moby Dick. #12 Perché il look di Benicio del Toro fa concorrenza a quello di David Bowie ai tempi di Ziggy Stardust. #13Perché il cattivo, Ronan l’Accusatore, è praticamente la versione galattica del vostro insegnante di matematica del liceo quando vi interrogava: spietato, implacabile e altamente distruttivo. #14 Perché nel film c’é un mangianastri con tanto di cassetta, che vi farà sentire vecchi pensando a quando anche voi li usavate. #15 Perché nella colonna sonora c’è “Hooked on a Feeling” dei Blue Swede. #16 Perché la navicella del protagonista si chiama Milano, e un po’ di patriottismo spicciolo fa sempre piacere. #17 Perché, dopo aver visto Karen Gillian rasata a zero (e dipinta di blu) nel ruolo di Nebula, capirete che si può esser belli anche senza capelli (ma non è il vostro caso). #18 Perché iGuardiani della Galassia stanno agli Avengers come i Rolling Stones ai Beatles. #19 Perché vi farà credere che anche dei perdenti, se si uniscono e trovano una motivazione, possono diventare degli eroi (Comunque no, è solo un film, voi non avete nessuna speranza). #20 Perché in tutto l’universo c’è una sola banda di reietti più disagiata dei Guardiani della Galassia, ed è la Redazione di Estensione.

Salva Articolo

Lascia un commento