A Padova torna il Vintage Festival: grandi ospiti, esposizioni e workshop

417
www.lineanews.i
www.lineanews.i

Il tanto atteso Vintage Festival Italia, che anche quest’anno vuol riportare lo stile rétro al Centro San Gaetano a Padova, avrà inizio con un appuntamento fuori dalla location standard. Giovedì 10 Settembre, il Caffè Pedrocchi, offrirà un’alchimia perfetta di eleganza e stile d’altri tempi grazie alla musica pop soul di Giuliano Palma.

Aperte le danze, il Centro San Gaetano farà un salto nel passato per offrirvi i migliori espositori e ricercatori vintage del panorama nazionale e per affascinare il grande pubblico e i collezionisti con merce unica e selezionata. Sarà presente, inoltre, una nuova area espositiva di 500 mq dedicata all’allestimento di oggetti della storia del design e della moda e di opere d’arte contemporanee di ispirazione avanguardistica.

Numerosi sono gli ospiti e i laboratori che coinvolgeranno i curiosi nelle giornate di venerdì, sabato e domenica. Per gli amanti della fotografia, l’11 settembre alle ore 15.30 Gianni Berengo Gardin, il fotografo italiano per eccellenza, spiegherà il segreto per fare “fotografie buone”, in grado di trasmettere e comunicare. Gli appassionati delle riviste di stile, alle 17.00, potranno dialogare con Carlo Antonelli, direttore di Rolling Stone, di Wired e infine di GQ, la bibbia del gentleman contemporaneo. Per chi ha il pollice verde, la scelta azzeccata è Urban gardening lab: alle ore 18.00, nell’area workshop, ci mostreranno come si realizza un orto invernale sul balcone, dal trapianto delle piantine alla semina. Venerdì 11 e sabato 12 settembre alle ore 16.00, presso la sala workshop, vi potrete coccolare con il Pure Wellness di Micaela che svelerà i segreti di bellezza per avere una pelle splendida e per ridurre età biologica e peso.

Sabato 12 settembre, alle ore 15.30 vi aspetta una chiacchierata in compagnia dello Chef Rubio, personaggio televisivo dall’animo ruvido e popolare, noto al grande pubblico per il programma Unti e bisuntiStile ed eleganza è il workshop previsto alle ore 16.00 e dedicato a tutte le donne che vogliono riscoprire la loro femminilità imparando la corretta camminata, con scarpe coi tacchi e scalze, la postura, la gestualità, l’utilizzo dello sguardo e della mimica facciale. In alternativa, nella veranda Vecchiato al piano terra, Caffé del doge offrirà al pubblico del Vintage Festival un workshop guidato di tasting e storytelling che approfondirà, con aneddoti, storia e degustazioni, il mondo del caffè. Lo stesso giorno, alle ore 17.00 potrete stringere la mano allo scrittore, tatuatore, reduce di guerra Nicolai Lilin, autore del bestseller Educazione siberiana, trasposto cinematograficamente da Gabriele Salvatores. A seguire l’incontro con la vulcanica Mara Maionchi che, alle 18.30, ripercorrerà la storia della sessualità nelle liriche della storia della musica.

Sabato 12 e domenica 13 settembre, alle ore 17.30, avrete l’occasione di vivere una perfetta atmosfera british: con il nobile aroma di un’ottima tazza di tè potrete allenare il vostro inglese accettando i pratici consigli degli insegnanti. Per chi invece vuole riscoprire il mondo creativo della fotografia istantanea, alla stessa ora, al piano terra, si potrà imparare le caratteristiche e i segreti delle fotocamere polaroid, sperimentando le principali tecniche di elaborazione creativa. I buongustai della cucina tradizionale, sia sabato 12 che domenica 13 settembre, alle ore 18.00, grazie a Stefano Polato, uno chef rinomato e fanatico dei prodotti tipici, potranno scoprire come gli alimenti interagiscono con il corpo e come preparare dei piatti sani e saporiti.

Domenica 13 settembre, alle ore 11.00  in auditorium Angelo Caroli, titolare di a.n.g.e.l.o. vintage palace con oltre 100.000 capi d’archivio, ci racconta da dove provengono i capi vintage, come vengono selezionati e riutilizzati. Nel pomeriggio si parlerà di musica dal momento che, alle 14.00, avrà luogo l’incontro con Nico Vascellari che, di ritorno dai tour europei e internazionali,  mescola il movimento, la presenza fisica e diversi linguaggi sonori e visivi con il suo gruppo noise/hardcore. A seguire, passato, presente e futuro della musica e del rock saranno raccontati attraverso la carriera di uno dei personaggi che hanno scritto la storia del giornalismo musicale in Italia: Carlo Massarini.

Alle ore 15.00, la sala workshop ospiterà Marcela Bantea, nota make up artist professionista, che dimostrerà come rispondere alle esigenze di stile nel trucco quotidiano di una donna. Alle ore 17.00, si svolgerà l’incontro con Stefano Seletti, erede e art director di una delle aziende che hanno costruito la memoria quotidiana del design e dell’arredo in Italia e nel mondo, che narrerà la parabola singolare ed esclusiva di una delle aziende italiane più cool e global del mondo del design. Alle 18.00 potrete provare Emozioni olfattive: un viaggio in 12 scie olfattive, che narrano profumi e colori di terre distanti. In alternativa potrete conoscere la storia ed i segreti di una bevanda antichissima, il tè; degustando tè verdi, rossi, bianchi e profumati da ogni angolo di mondo, imparerete a riconoscere i profumi e gli aromi che si sprigionano in tazza.

Ultimo ma non meno importante un ospite mai banale, a volte amaro e spietato verso se stesso che è stato scelto per abbattere i muri dell’ipocrisia e discutere di sessualità, prevenzione e ricerca: Maurizio Coruzzi, in arte Platinette domenica 13 settembre parteciperà ad giocosa tavola rotonda, curata da Fondazione Foresta Onlus.

Per maggiori informazioni visita il sito: http://www.vintagefestival.org/2015/

Salva Articolo

Lascia un commento