FAI, sabato 21 e domenica 22 tornano le “giornate di primavera”

376
MONTEGROTTO via Scavi1
(Area archeologica di Montegrotto)

Come ogni anno, l’inizio della bella stagione si accompagna all’opportunità di scoprire luoghi dall’alto valore architettonico e paesaggistico rimasti finora chiusi al pubblico. Se ciò è possibile è grazie all’intervento del FAI, il Fondo Ambiente Italiano, una fondazione di volontari che dal 1975 ha salvato, restaurato e aperto al pubblico importanti testimonianze del patrimonio artistico e naturalistico italiano che altrimenti sarebbero state abbandonate al loro destino.

La Fondazione si occupa nel concreto del paesaggio a rischio, raccogliendo gli appelli delle comunità locali e prendendosi cura del restauro dei luoghi che le vengono affidati, per restituirli al pubblico in modo che tutti possano goderne. Durante le “giornate di primavera”, quest’anno sabato e domenica 21 e 22, si possono visitare i siti restaurati guidati da volontari, contribuendo con un’offerta libera; è inoltre possibile iscriversi al FAI e godere di vantaggi nelle visite, sconti e convenzioni con musei, mostre e librerie.

Questi i luoghi da visitare nella provincia di Padova:

  • Montegrotto, Area archeologica villa di età romana
  • Montegrotto, Area archeologica, complesso termale
  • Codevigo, Impianto idrovoro
  • Torreglia, Villa Vescovi (aperta tutto l’anno dal 1 marzo 2015)
  • Padova, Villa Giusti del Giardino (dove fu firmato l’armistizio del 3 novembre 1918 durante la prima guerra mondiale)

(Per le altre province e regioni e per ulteriori informazioni sull’evento cliccare qui)

La tutela del nostro patrimonio artistico, messa così spesso in secondo piano dalle istituzioni, passa per ognuno di noi in prima persona e richiede il nostro contributo per un’Italia migliore.

Salva Articolo

Lascia un commento