Veronica racconta la sua “prova del cuoco”: «Esperienza meravigliosa»

La 26enne biologa nutrizionista di Vo' ha partecipato per cinque puntate al programma condotto da Antonella Clerici, aggiudicandosi due sfide culinarie

1863

VO’. Nella vita di tutti i giorni il cibo lo studia, per una settimana ha dovuto prepararlo. Si è conclusa la partecipazione di Veronica Bernardi a “La prova del cuoco”, il programma di cucina condotto da Antonella Clerici su Rai 1. La 26enne di Vo’, biologa nutrizionista, istruttrice fitness e nutritional coach, ha gareggiato come concorrente nelle puntate in onda da lunedì 15 a venerdì 19 gennaio. «Posso dire che avevo sottovalutato la difficoltà della gara: funziona esattamente come si vede in tv, gli ingredienti vengono svelati a diretta iniziata, il cuoco di turno è agitato quanto te, la preparazione del piatto (della pasta fresca, del dolce o altro) viene lasciato nelle tue mani, dalle dosi, alla preparazione, alla cottura» racconta.

Veronica ha dovuto fare squadra ogni giorno con un cuoco diverso: lunedì con Katia Maccari, martedì con Cristian Bertol, mercoledì con Cesare Marretti, giovedì con Marco Bottega e venerdì con Roberto Valbuzzi. Nelle prime due puntate è riuscita a conquistare la vittoria, ottenendo il gradimento del giudice Paolo Massobrio; meno convincenti le prove nei due giorni successivi e nello spareggio decisivo di venerdì, quando è stata l’altra concorrente ad aggiudicarsi il successo. «Tutto lo staff mi ha trattata con estrema gentilezza, ed è impressionante vedere quante persone lavorano dietro le quinte per far funzionare al meglio ogni cosa. È stato bello rappresentare il mio paese e pubblicizzare i nostri Colli Euganei, famosi per la vasta produzione di vino e l’ottima tradizione enogastronomica».

Cresciuta in una famiglia di bravissime cuoche, a casa Veronica ha sempre preferito aiutare mamma, nonna e sorella maggiore. L’impegno in prima persona ai fornelli è maturato durante il trasferimento a Milano per gli studi universitari. «Ho partecipato al provino per “La prova del cuoco” come sfida con mio padre, per dimostrare alla mia
famiglia che so cucinare e, perché no, per trasmettere un po’ della mia filosofia legata al cibo, al benessere e alla nutrizione», che lei stessa ha definito “Volersi Bene” (dalle iniziali del suo nome e cognome). «Volersi bene e stare bene con se stessi è la chiave per realizzarsi nella vita. Non basta avere un’alimentazione sana, ma un sano rapporto con il cibo: una dieta restrittiva non può avere successo, non per lungo tempo. È necessario imparare a godersi il cibo quando è golosità o convivialità, e a riconoscere quando invece assume un significato palliativo che risponde ad altri bisogni».

Una mentalità che la giovane nutrizionista cerca di trasmettere anche a pazienti e allievi, incitati «a chiedersi di più, a lanciarsi nelle sfide e a credere nelle proprie capacità, creandosi le opportunità di crescita e di felicità. La mia vittoria è stato dimostrar loro che in prima persona so mettermi alla prova, con entusiasmo e semplicità». Laureata in Biologia con una specialistica in Alimentazione e Nutrizione umana e un master in Coaching nutrizionale, Veronica lavora nel proprio studio privato di Vo’ e si appoggia ad altri centri e poliambulatori tra Padova e Vicenza. Ha una pagina Facebook, un blog e un canale YouTube molto attivi, in cui dispensa consigli e racconta la propria attività. Per rivedere le puntate de “La prova del cuoco” che l’hanno vista protagonista è possibile cliccare qui.

Salva Articolo

Lascia un commento