Un questionario per la riqualificazione dell’area dell’Olmo

Il neonato comitato vuole raccogliere idee e suggerimenti per il recupero dello spazio verde da 7.500 mq, abbandonato da anni. Prossimo passo: la richiesta di "adozione" dell'area

715

ESTE. Ha iniziato a muovere i primi passi “L’Olmo“, il comitato presentato lo scorso 29 aprile che raccoglie varie associazioni ambientaliste e culturali della città. Obiettivo del neonato comitato è la riqualificazione dell’ampia area verde – circa 7.500 metri quadri – compresa tra via Olmo, via Salute, il complesso delle ex Officine Negrello e il parcheggio di via Isidoro Alessi. Lo spazio, di proprietà comunale, giace inerte da anni e viene adibito a parcheggio di fortuna solo durante “Este in Fiore“, complice l’importante affluenza di visitatori richiamati dalla manifestazione florovivaistica. Terminata la kermesse, quello che fu prima il foro dell’antica Ateste romana e poi, nel Seicento, il cimitero israelitico, ricade nell’incuria.

Per questo “L’Olmo” ha intenzione di chiedere all’Amministrazione comunale di prendere “in adozione” l’area, come previsto dall’art. 8 del Regolamento sul verde pubblico. Prima di avanzare richieste ufficiali, il comitato ha deciso di sottoporre alla cittadinanza un questionario anonimo, in modo da raccogliere suggerimenti utili dagli stessi abitanti di Este, in particolare dai residenti dell’area circostante. È possibile compilare il questionario cliccando qui. Sabato, infine, sarà possibile incontrare i membri del comitato dalle 10.30 alle 12.30 in piazza Maggiore e dalle 16.30 alle 19.30 nel piazzale antistante la chiesa della Salute.

Salva Articolo

Lascia un commento