Truffa dello specchietto: denunciato

Il presunto responsabile, un 24enne con precedenti specifici, avrebbe ottenuto dalla vittima la somma di 40 euro

651

PONSO. Un possibile episodio della cosiddetta “truffa dello specchietto” è stato scoperto dai carabinieri della stazione di Montagnana, che hanno denunciato a piede libero un 24enne italiano, nomade, con precedenti specifici. L’uomo, secondo quanto ricostruito dai militari dell’Arma, avrebbe messo in atto il raggiro lo scorso 31 maggio in via Roma a Ponso. Il 24enne, infatti, dopo aver inscenato un incidente con la rottura dello specchietto, avrebbe inseguito la vittima, pretendendo un risarcimento e ottenendo alla fine la somma di 40 euro. I carabinieri, grazie alle indicazioni fornite nella denuncia e alla successiva ricognizione fotografica, hanno identificato il presunto responsabile, il cui veicolo proprio di recente era stato fermato durante un normale controllo. Non è il primo ipotetico caso di “truffa dello specchietto” segnalato nella Bassa Padovana. In situazioni dubbie si consiglia di contattare le forze dell’ordine rimanendo all’interno della propria auto ed eventualmente di premere per la compilazione di una constatazione amichevole d’incidente.

Salva Articolo

Lascia un commento