Tentano una rapina e fuggono, bloccati dai carabinieri: mezzogiorno di fuoco oggi a Este

251
(Foto: www.ilcorrieredellacitta.com)
(Foto: www.ilcorrieredellacitta.com)

Mattinata ad alta tensione quella vissuta stamani nel centro storico di Este. Poco dopo le dieci, infatti, due uomini incappucciati, uno dei quali armato di coltello, hanno tentato di rapinare il “Compro oro Raf” di via Massimo d’Azeglio, aggredendo una dipendente. La donna, sebbene colta di sorpresa, è riuscita a divincolarsi ed è corsa a chiamare aiuto. I malviventi, tutti italiani, vista la malaparata sono scappati a piedi, inseguiti da un passante. Hanno raggiunto la loro auto, un’Audi a bordo della quale li aspettava un complice, e si sono dileguati. La fuga dei tre, però, non era destinata a durare a lungo. I carabinieri, immediatamente allertati, si sono messi sulle loro tracce e prima di mezzogiorno li hanno intercettati in zona Meggiaro, sulla strada che porta a Baone, speronandoli. Dopo averli bloccati a terra e ammanettati, i militari li hanno trasportati in caserma per l’identificazione e le procedure di rito. Spetterà ora alla magistratura convalidare l’arresto.

La notizia è subito rimbalzata sui social network, in particolare nel gruppo Facebook “Este Padova Italy” dove in molti hanno espresso la loro gratitudine agli uomini dell’Arma. “Un grazie di cuore alle Forze dell’Ordine che mettono a repentaglio la loro vita per la nostra sicurezza” scrive un utente, a cui fa subito eco un altro: “Un grazie doppio a queste persone che, nonostante il blocco dello stipendio, continuano ad adoperarsi per i cittadini”. Qualcuno se la prende con il sistema giudiziario italiano: “Serve a poco prendere i criminali, se dopo pochi giorni sono già liberi”. In generale, comunque, la soddisfazione trapela da quasi tutti i commenti. Un segnale positivo per una zona che nell’ultimo anno è stata battuta piuttosto di frequente dai banditi, alimentando nei residenti una sensazione di insicurezza. Vittima illustre, circa due settimane fa, è stato anche il sindaco atestino Giancarlo Piva, che ha subito un furto per un valore complessivo di quasi 6 mila euro.

Salva Articolo

Lascia un commento