Studenti ungheresi alla scoperta del territorio termale euganeo

Riccardo Mortandello accoglierà gli studenti di Vérces insieme al consigliere Michele Tibaldi. «I ragazzi si faranno portavoce delle eccellenze del territorio»

572

ABANO TERME. Scambio culturale tra Italia e Ungheria in programma all’istituto Leon Battista Alberti. Il prossimo 6 aprile arriveranno ad Abano un gruppo di studenti di Vécses, cittadina nei pressi di Budapest. La settimana di visita, che durante lo scorso anno scolastico ha già visto protagonisti gli alunni italiani ospiti in Ungheria comprende, tra gli altri, anche la visita di alcuni dei luoghi simbolo di Montegrotto Terme.

Giovedì 6 aprile, dopo essere stati accolti dal primo cittadino Riccardo Mortandello e dal consigliere Michele Tibaldi – cicerone del primo giorno italiano degli studenti – il gruppo ungherese visiterà alcuni luoghi simbolo di Montegrotto Terme: gli scavi romani, la casa delle farfalle, nonché la Y-40, piscina dei record. «Con questa visita– commenta Mortandello – i ragazzi avranno l’occasione di conoscere le migliori peculiarità del nostro territorio facendosi portavoce delle eccellenze che caratterizzano la nostra zona. Abbiamo bisogno di aprirci al mondo, cominciare a farlo con i giovani è la cosa migliore». Nella settimana di scambio culturale, gli studenti conosceranno anche le particolarità del territorio termale e dei Colli Euganei visitando i giardini di Valsanzibio e il museo naturalistico di Villa Beatrice d’Este.

Salva Articolo

Lascia un commento