Solesino, lavori socialmente utili per i richiedenti asilo

Siglato il protocollo d'intesa tra il Comune e la cooperativa “La mia badante”. I migranti presteranno servizio a titolo volontario: si occuperanno della pulizia degli spazi pubblici e della manutenzione delle aree verdi

742

SOLESINO. È stato siglato il protocollo d’intesa siglato tra il Comune e la cooperativa “La mia badante”, che ospita alcuni richiedenti asilo nel territorio solesinese. L’accordo, fortemente voluto dal sindaco Roberto Beggiato, permetterà ai migranti di svolgere alcune attività socialmente utili. «Con questa iniziativa – spiegano dall’Amministrazione – i giovani accolti hanno la possibilità di integrarsi maggiormente in una comunità all’interno della quale possono finalmente essere considerati più una risorsa che una minaccia, svolgendo mansioni quotidiane a favore della collettività. Dall’altra parte il Comune, spesso in grosse difficoltà a causa della scarsità del personale, potrà usufruire di manodopera gratuita, da affiancare al personale stesso».

Il progetto prevede che l’attività sia volontaria e comporta per il richiedente asilo l’impegno a rendere una o più prestazioni personali. I servizi che potranno essere effettuati sono la pulizia di strade, piste ciclabili, caditoie e spazi pubblici in genere, lo svuotamento dei cestini e la manutenzione delle aree verdi. Ai migranti verranno assicurati un’apposita formazione e gli eventuali strumenti necessari per svolgere le attività. Il protocollo d’intesa include anche un’adeguata copertura assicurativa per la responsabilità civile verso terzi e contro gli infortuni, la cui sottoscrizione sarà a carico dell’ente gestore dell’assistenza. Ci dovrà inoltre sempre essere la supervisione di un educatore o di un referente della cooperativa, in stretta collaborazione con gli operatori comunali.

Salva Articolo

Lascia un commento