Si rifugia in un cortile privato per scampare a un litigio: denunciato

I residenti, spaventati, hanno chiamato i carabinieri. Il giovane, visibilmente ubriaco, si è consegnato senza opporre resistenza

929

SOLESINO. Si rifugia in un cortile privato per sfuggire all’ira dell’uomo con cui aveva appena litigato: dovrà rispondere di violazione di domicilio. Protagonista del fatto, avvenuto l’altra sera a Solesino, un 30enne di nazionalità marocchina, di fatto senza fissa dimora, con precedenti penali. Il giovane, visibilmente ubriaco, dopo un litigio con un connazionale al momento ignoto, a causa del quale ha riportato anche lievi ferite, è entrato in un cortile di via Tiepolo. I residenti, spaventati, hanno chiamato i carabinieri. Al personale della stazione di Solesino, giunto sul posto, il 30enne si è consegnato spontaneamente. Il giovane è stato denunciato a piede libero per violazione di domicilio.

Salva Articolo

Lascia un commento