Selvazzano, parchi pubblici ostaggio dei vandali. E il Comune sborsa quarantamila euro

485
Villa Cesarotti a Selvazzano (Fonte foto: cinemaestivoselvazzano.it)
Villa Cesarotti a Selvazzano (Fonte foto: cinemaestivoselvazzano.it)

Quarantamila euro. E’ questa la cifra sborsata dal Comune di Selvazzano per restituire un aspetto nuovamente civile alle giostrine nei parchi pubblici del territorio. Scivoli ed altalene, infatti, sono sempre più preda di atti di vandalismo, e questa situazione ha spinto l’amministrazione a programmare per le prossime settimane circa cento interventi di riparazione.

Solo in pochi casi, fa sapere il Sindaco Enoch Soranzo, si tratta di deturpazioni causate dalla normale usura del tempo. Alla cifra già citata si aggiungeranno altri ventimila euro per l’installazione di nuove giostrine, con l’obiettivo di fornire ai più piccoli ancora più strutture ludiche. “Non si può andare avanti così, la cifra comincia ad essere importante e superiore rispetto agli altri anni, e va tutta a carico del bilancio pubblico” continua Soranzo. Anche perché, per scoraggiare altri episodi di vandalismo, il Comune ha deciso di installare diverse telecamere nei parchi più a rischio, come quello di Via Veneto, Parco degli Alpini, Parco Esedra, Parco Vespucci ed il cortile di Villa Cesarotti.

Solo pochi giorni fa nel parco di via Ceresina a Caselle è dovuta intervenire l’Etra per raccogliere rifiuti di ogni genere abbandonati per terra. “Con le telecamere potremo individuare e colpire chi si rende protagonista di questi atti vandalici. I nostri parchi sono bellissimie dispiace non poterli vedere al massimo delle loro possibilità” è il commento dell’Assessore Lisa Frasson.

Salva Articolo

Lascia un commento