Rissa tra ubriachi durante un compleanno: denunciati in sette, due feriti

La colluttazione è scoppiata durante una festa privata in un casolare di Borgo Frassine, all'alba di domenica. Uno dei feriti ha riportato un trauma cranico e la frattura di una vertebra

753

MONTAGNANA. È di sette denunciati, di cui due feriti, il bilancio della violenta rissa scoppiata in un casolare abbandonato di via Sperona, nella frazione di Borgo Frassine, durante una festa di compleanno privata. Erano le 5.30 di domenica mattina quando i carabinieri dell’aliquota radiomobile di Este e della stazione di Montagnana venivano allertati da due partecipanti al party per una colluttazione in corso all’interno della casa.

I militari si sono recati sul posto e hanno ascoltato le testimonianze dei due giovani, che hanno riferito di un’aggressione da parte di due o tre soggetti. La lite sarebbe scoppiata per futili motivi, resi meno banali dallo stato di ubriachezza in cui molti si trovavano. Le successive ricerche hanno portato all’identificazione e alla denuncia a piede libero per il reato di rissa di ben sette persone: quattro di nazionalità italiana, tre uomini e una ragazza, di 20, 21, 22 e 49 anni, tutti residenti tra Montagnana ed Este; e tre di origine marocchina, due ragazzi di 22 anni e uno di 20, di cui due senza fissa dimora e uno residente nella città murata.

Due italiani si sono rivolti al pronto soccorso dell’ospedale di Monselice, dove sono stati medicati per le lesioni riportate. Al più grave è stata diagnosticata un trauma cranico e la frattura composta di una vertebra, per un totale di 30 giorni di prognosi. Il secondo ha riportato ferite guaribili in 7 giorni.

Salva Articolo

Lascia un commento