Ragazza colpita da meningite, identificato il ceppo: tipo Y

Il ceppo individuato rientra nel vaccino tetravalente a cui erano già stati sottoposti molti bambini del Grest, dove la 19enne faceva l'animatrice. La giovane si trova ancora in coma farmacologico

1354

MONTEGROTTO TERME. È stato identificato come Y il ceppo di meningococco che ha provocato il caso di meningite nella ragazza di 19 anni di Montegrotto Terme, ricoverata da martedì sera presso il reparto di Rianimazione dell’ospedale di Padova. Le condizioni della giovane, che si trova tuttora in coma farmacologico, sono stabili. Un tentativo di risveglio, riporta il “Mattino di Padova”, potrebbe essere fatto tra oggi e domani.

Si tratta di un ceppo particolarmente aggressivo ma conosciuto e già riscontrato, in passato, nella nostra zona. La ragazza era stata vaccinata da bambina solo contro il meningococco di tipo C, ma non per il ceppo Y, come da prassi. Risale infatti a quattro anni fa l’introduzione del vaccino quadrivalente ACWY, che contiene il ceppo incriminato, al quale erano invece stati sottoposti molti dei bambini partecipanti al Grest parrocchiale di Turri, dove la ragazza stava svolgendo l’attività di animatrice.

Anche loro, ad ogni modo, hanno prudentemente eseguito la profilassi con l’antibiotico, così come i parenti, gli amici, le compagne di squadra di pallavolo e chiunque sia entrato a stretto contatto con la ragazza negli ultimi giorni. Il Sisp (Servizio di igiene e sanità pubblica) dell’Ulss 6 Euganea ha rassicurato i genitori dei ragazzi, confermando di avere il controllo della situazione.

Salva Articolo

Lascia un commento