Pozzonovo, inaugurato il nuovo ambulatorio infermieristico (FOTO)

Sabato mattina il taglio del nastro del presidio gestito dal gruppo Mgi Medici Insieme, che ha sede nel Palazzo delle Associazioni. Sarà rivolto a pazienti cardiopatici e non solo

2931

POZZONOVO. È stato inaugurato sabato mattina il nuovo ambulatorio infermieristico con sede nel Palazzo delle Associazioni di via Roma. Per la comunità di Pozzonovo e Stroppare si tratta di un servizio nuovo, pensato per potenziare gli ambulatori periferici nell’ottica della medicina di prossimità. L’attività dell’ambulatorio, gestito dai professionisti del gruppo Mgi Medici Insieme, è rivolta a pazienti cardiopatici in trattamento anticoagulante e affetti da diabete mellito, bronchite cronica e scompenso cardiaco. Nel controllo di queste patologie croniche verranno impiegati strumenti e macchinari altamente idonei e precisi. Oltre alle patologie croniche, nella sede si procederà anche a iniziative di screening e prevenzione, medicazioni e iniezioni muscolari.

«L’apertura di questo spazio è un grande risultato per la nostra comunità» sottolinea il sindaco Arianna Lazzarini. «Il presidio per noi rappresenta un fondamentale supporto per le persone in difficoltà in primis e per tutti i cittadini. Un progetto che si è realizzato grazie al lavoro di squadra con le figure professionali, gli enti e le associazioni operanti nel territorio». «La medicina di gruppo integrata è un collante nella nostra zona, dove i piccoli paesi seppur poco distanti sono scollegati tra loro. La sede di Pozzonovo diventa a tutti gli effetti parte di questa realtà e noi siamo orgogliosi di offrire questa opportunità» spiega il dottor Valter Volpe, coordinatore del presidio.

«Voglio ringraziare tutti voi e il nostro sindaco» prosegue il dottor Luigi Chiarelli. «L’ambulatorio infermieristico sarà aperto, oltre che per i pazienti affetti da particolari criticità, anche per tutta la popolazione». «La nostra ambizione è quella di costruire una rete. Per fare sanità e salute serve la partecipazione di tutti e questi presidi danno sicurezza alle persone» interviene il dottor Carlo Stecchini, direttore del distretto socio-sanitario n. 5 dell’Ulss 6 Euganea.

«Noi crediamo nel valore della medicina territoriale di prossimità, con servizi, come quelli che verranno avviati a Pozzonovo, più vicini possibili ai cittadini» conclude il dottor Domenico Scibetta, direttore generale dell’Ulss 6. «Tutto questo rappresenta un tassello importante nella realizzazione del programma sociosanitario della Regione del Veneto, un modello virtuoso a livello internazionale». Il presidio sarà attivo dal lunedì al venerdì, dalle ore 8.00 alle ore 12.00 per un totale di 20 ore settimanali, con eventuali modifiche da verificare dopo un periodo di rodaggio.

Salva Articolo

Lascia un commento