Pedalando si impara, alunni in bicicletta ad Agna

I ragazzi di terza media saranno impegnati in un'uscita in bici per le vie del paese. Obiettivo: mettere in pratica le regole del Codice della Strada

875

AGNA. Sarà una mattinata impegnativa e particolare, quella di sabato prossimo, per i ragazzi di terza media della suola secondaria di primo grado di Agna. Saranno loro, infatti, a chiudere simbolicamente il percorso sull’educazione stradale che ha interessato anche gli alunni delle scuole elementari e i colleghi delle medie. A partire dal mese di marzo, infatti, le istituzioni hanno dato vita ad un ciclo di lezioni teoriche in aula durante l’orario scolastico, tenute dall’agente di Polizia Locale Diego Broggiato con l’aiuto dell’assessore all’istruzione Barbara Sturaro e del sindaco, nonché responsabile della polizia locale comunale, Gianluca Piva.

Tutte le nozioni apprese – che spaziavano dalla conoscenza del Codice della Strada al buon comportamento da tenere a bordo degli scuolabus e in auto – verranno applicate durante un giro in bicicletta per le vie del paese sotto lo sguardo attento della Polizia Locale e della Protezione Civile che garantiranno uno svolgimento sereno dell’evento.

«L’educazione stradale per la nostra Amministrazione – commenta il sindaco Gianluca Piva – è un valore civico e sociale di fondamentale importanza, a tutte le età. Non è facile spiegare e far comprendere quanto sia potenzialmente pericoloso camminare su strade, marciapiedi e circolare in bicicletta; per fare tutto ciò, ci vogliono delle regole: il Codice della Strada!»

L’iniziativa è stata promossa dunque per la formazione dei cittadini del domani riguardo le basilari regole di comportamento stradali, ma per il primo cittadino un importante contributo deve provenire anche dai più grandi. «Un grande ruolo lo abbiamo tutti noi adulti nel dare il buon esempio ai nostri ragazzi e questo percorso didattico ha il fine di fornire gli strumenti necessari per il rispetto delle regole e della sicurezza. Nel portale del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti si può trovare il Codice della Strada, quale prezioso strumento di ripasso anche a casa in famiglia. Ringrazio – conclude il sindaco – l’assessore Sturaro e l’agente Broggiato per la parte organizzativa ed operativa di questo corso».

Salva Articolo

Lascia un commento