Nuova sala previsioni meteo per il centro Arpav di Teolo

Costata 40 mila euro e inaugurata ieri, è una delle opere programmate dalla Regione nell'ambito del monitoraggio climatico. Bottacin: «Temperatura in Veneto salita di un grado in 25 anni»

1251

TEOLO. È stata inaugurata ieri, nel centro Arpav di Teolo, una nuova sala per le previsioni meteo (foto). Nell’occasione è intervenuto anche l’assessore regionale all’Ambiente Gianpaolo Bottacin, il quale ha annunciato una serie di interventi che la Regione Veneto, grazie anche al braccio operativo rappresentato da Arpav, offrirà per dare migliori e precise informazioni al territorio. «Sono numerosi gli investimenti che stiamo compiendo per la sicurezza dei cittadini – ha ricordato Bottacin – anche in relazione alle questioni climatiche, tra cui l’acquisto di un radar mobile, che avrà come base logistica il monte Rite (sulle Dolomiti bellunesi, ndr) ma potrà essere spostato su tutto il territorio».

Gli investimenti messi in campo sono di valore elevato: 730 mila euro sono previsti per il potenziamento dei radar di Teolo e di Concordia Sagittaria, 650 mila per il radar mobile, per 40 mila per la sala operativa inaugurata a Teolo e altri 50 mila per la nuova sala operativa e per la realizzazione del ponte radio per le comunicazioni in emergenza dal servizio neve e valanghe di Arabba, nel Bellunese.

«In Veneto negli ultimi venticinque anni – ha aggiunto l’assessore regionale – la temperatura è aumentata di oltre un grado, come hanno rilevato le 134 stazioni meteorologiche dell’Agenzia regionale. Il potenziamento del monitoraggio di situazioni meteorologiche critiche, in particolare nel periodo primaverile e autunnale, ma anche l’aumento di informazioni meteorologiche mirate ai problemi della sicurezza in connessione al fenomeno delle colate detritiche nel semestre caldo, sono quindi elementi che vanno costantemente tenuti sotto controllo».

Salva Articolo

Lascia un commento