Montagnana, la patata padovana sbarca da McDonald’s

326
(Fonte foto: www.mcdonalds.it)
(Fonte foto: www.mcdonalds.it)

Mc Menù dal gusto padovano: le patate di Montagnana sbarcano in tutta Italia. L’azienda statunitense ha deciso di investire, grazie al progetto Fattore Futuro, sull’Azienda Agricola di Roberto Favazza, padovano doc.

Selezionato tra oltre 130 candidati – tutti rigorosamente sotto i quarant’anni – Favazza, giovane 32enne di Montagnana, è uno dei due prescelti per il rifornimento di patate nei 520 ristoranti dispersi nel Bel Paese. Mediante l’accordo con il produttore Lamb Weston, l’imprenditore della Bassa rifornirà a McDonald’s, per il prossimo triennio, circa un milione e mezzo di patate l’anno. Preferita alle altre contendenti per la scelta innovativa dell’irrigazione a goccia, l’azienda montagnanese evita sprechi d’acqua e promuove un sistema sostenibile che garantisce un risparmio energetico del 50% e un indubbio incremento della qualità dei prodotti.

Favazza confida entusiasta al Corriere del Veneto: «È l’occasione della mia vita. È un mestiere che amo, anche perché è in continua evoluzione grazie a macchinari sempre nuovi che aumentano la produttività e migliorano la qualità dei prodotti. Anche da qui nascono grandi soddisfazioni: spero che un giorno i miei figli facciano la mia stessa scelta».

Il 32enne è stato selezionato all’interno dell’iniziativa Fattore Futuro, la partnership internazionale tra i giovani produttori italiani e la più grande catena mondiale di fast food che, oltre ad assicurare la genuinità degli alimenti, permetterà l’incremento dello sviluppo delle piccole-medie aziende italiane. Oltre alla filiera delle patate, coinvolte nel progetto anche le imprese che si occupano della produzione di carne bovina, carne avicola, pane, insalata, patata, frutta, latte.

Salva Articolo

Lascia un commento