Montagnana, Galante chiude la domenica “per migliorare la qualità dei propri dipendenti”

351

Galante

Questa è l’immagine che è apparsa qualche giorno fa sulla pagina Facebook di Galante Calzature, noto negozio di scarpe e abbigliamento sportivo di Montagnana, che ha subito riscosso centinaia di apprezzamenti. Si comunica la decisione di tenere chiuso il negozio le domeniche e le festività estive per un motivo particolarmente insolito nel campo del commercio al dettaglio, ossia la valorizzazione della famiglia e della qualità della vita dei dipendenti, da anni abituati alla filosofia del “sempre aperto è meglio” ormai imperante nel settore.

Alcuni utenti commentano stizziti che “bisognerebbe farlo tutte le domeniche di tutto l’anno, non solo quando c’è poca gente perché in ferie e allora non c’è convenienza nel tenere aperto”, altri manifestano la propria ammirazione. Il confine tra calcolo puramente economico e ritorno alle tradizioni è labile, ma è sicuramente lodevole l’espressa dichiarazione dei proprietari del negozio, che riconoscono quanto il lavoro ininterrotto tutti i giorni, anche quelli festivi, spersonalizzi i dipendenti e sia nocivo sia per loro, sia in fin dei conti per la redditività del negozio. Il personale è infatti uno dei punti cardine su cui punta la strategia del retailing mix – ossia, tradotto, sono gli stessi manuali di marketing a suggerire a chi opera nella vendita al dettaglio che avere dei lavoratori motivati, appagati ed entusiasti della loro mansione è alla base del successo dell’attività.

Ciò che invece non è un successo è che faccia notizia quella che dovrebbe essere considerata una prassi normale, rispettosa delle persone prima che del mercato.

Salva Articolo

Lascia un commento