Monselice: sparito il cancelletto anti traffico in via Santo Stefano

273
(Foto di Manuel Selmin)
(Foto di Manuel Selmin)

Mistero o quasi attorno all’installazione di via Santo Stefano sparita nei giorni scorsi. Il cancelletto ad apertura automatica era stato posizionato a fine Ottobre per rendere la via accessibile ai soli residenti, anche a seguito della raccolta firme promossa dal consigliere Bozza che chiedeva la chiusura al traffico per tutto il percorso. L’intervento, richiesto anche dagli stessi abitanti della zona come tutela dal passaggio eccessivo di automobili, era costato circa 4.000 € e sembrava poter arginare il problema, sebbene fosse stato in funzione solo dai primi giorni del nuovo anno e avesse ritrovato già alcune obiezioni per il mal funzionamento constatato da alcuni fruitori del passaggio.

La spiegazione alla strana sparizione sembra tuttavia presto trovata; a quanto pare per l’installazione dell’apparecchio dotato di led lampeggianti posizionato proprio di fronte al Castello non si era prevista l’autorizzazione della Soprintendenza che, avvertita della cosa, ha ordinato la rimozione del cancelletto. Sono così intervenuti mercoledì mattina gli operai della stessa ditta installatrice assieme ad alcuni dipendenti comunali per recuperare il manufatto, che a questo punto attenderà i risvolti burocratici della faccenda.

Una piccolezza che probabilmente non creerà grossi disagi ma che, c’è da scommetterci, non mancherà di sollevare le polemiche a fronte di una spesa pubblica mal gestita. Tanto più se si pensa che a pochi giorni dalla sua attivazione diversi cittadini si erano visti costretti ad acquistare a spese proprie il telecomando necessario che adesso rischia di rimanere inutilizzato. Tutto da rifare quindi anche per i residenti della via e per tutti coloro che continuano a richiedere la chiusura al traffico di una delle passeggiate più belle del Veneto.

Salva Articolo

Lascia un commento