Monselice, notte da lupi nel Bronx: una rissa e due bidoni incendiati

353
vetri rotti bottiglia
(Fonte foto: umbriajournal.com)

Una lite familiare sfociata in rissa, sfiorando la tragedia, e due bidoni dell’immondizia barbaramente incendiati. Sono due episodi a sé stanti, ma entrambi avvenuti nella notte per le vie di Monselice, che hanno destato non poca preoccupazione tra la cittadinanza.

E’ quasi la mezzanotte di domenica quando due cognati nordafricani giungono in piazza Ossicella e, probabilmente in balia dell’alcol, si aggrediscono in quella che si trasforma ben presto in una rissa stile saloon, con oggetti che volano colpendo un auto e dei cocci di bottiglia usati come arma. Ad avere la peggio il più giovane dei due, salvato prima dai passanti e poi dall’intervento dei Carabinieri; trasportato d’urgenza all’ospedale Madre Teresa di Schiavonia, se la caverà in pochi giorni, mentre per il cognato è fin da subito scattato lo stato d’arresto. Ancora al vaglio dei militari della stazione di Monselice i dettagli dell’accaduto, così come l’identificazione e le eventuali responsabilità dei due giovani.

Rimane ben più misteriosa la faccenda legata ai due bidoni incendiati in via Vo’ dei Buffi e via Ponticello, vicenda che non sarebbe in nessun modo legata alla lite e che sembra essere uno dei classici atti vandalici, sempre più frequenti a Monselice nell’ultimo periodo. Tra le ipotesi al vaglio dei Carabinieri, anche in questo caso prontamente intervenuti sul luogo, quella che gli autori possano essere gli stessi “annoiati” che qualche mese fa ribaltarono, a distanza di una settimana l’una dall’altra, due auto parcheggiate in due zone distinte della città.

Salva Articolo

Lascia un commento