Medico di base a Corte, vicini alla soluzione

399
(Fonte foto: www.italiaora.net)
(Fonte foto: www.italiaora.net)

Sono passati diversi mesi da quando il dottor Silvio Canale, medico di base nella frazione del Piovese, è andato in pensione lasciando così gli abitanti di Corte privi del secondo medico di famiglia. Nello scorso settembre, con l’obiettivo di sollecitare l’arrivo di un nuovo dottore nella frazione, sono state raccolte oltre ottocento firme poi consegnate al responsabile del Distretto 4 dell’Usl 16 Piero Realdon e anche al sindaco Davide Gianella. Sono circa settecento i pazienti tuttora orfani di medico di base a Corte, ma il tema è caro a tutta la Saccisica. Ecco perché, oltre alla protesta mossa un paio di mesi fa al Distretto sanitario all’ospedale Immacolata Concezione, nella serata di giovedì l’amministrazione comunale di Piove di Sacco ha incontrato i cittadini di Corte.

Grazie alla collaborazione con Piero Realdon, il direttore del Distretto Tre, sembrerebbe essere vicina una soluzione: in un primo momento verrebbe attivato un medico provvisorio e, successivamente, verrebbe nominato un medico di ruolo nell’istante in cui si libererà un posto nell’ambito territoriale Piove-Brugine. Infatti, secondo indicazioni regionali, affinché venga istituito un dottore di ruolo nelle zona di Corte è necessario che si liberi un posto da medico di base nel territorio Brugine-Piove di Sacco. Nonostante i cavilli burocratici, l’amministrazione si dice ottimista sull’assegnazione del secondo medico a Corte anche perché il numero di pazienti anziani (over 65) è molto elevato.

Salva Articolo

Lascia un commento