Il Lions Club consegna cinque nuove televisioni all’ospedale di Montagnana

Saranno installate nel reparto di nefrologia e dialisi. E il loro utilizzo, a differenza di quelle del "Madre Teresa" di Monselice, sarà completamente gratuito

2071

MONTAGNANA. Per chi si trova in un letto d’ospedale il tempo sembra non passare mai: solo i pasti e le visite di familiari e conoscenti spezzano la noia di giornate infinite. Un ottimo stratagemma per far scorrere più velocemente le ore è incollarsi alla televisione, servizio che però non è sempre a disposizione degli ammalati. E se c’è – vedi il caso del “Madre Teresa di Calcutta” di Monselice – la tariffa giornaliera è piuttosto salata. Non sarà così all’ospedale di Montagnana, dove questa mattina si è tenuta la cerimonia di consegna di cinque nuovi televisori al reparto di nefrologia e dialisi da parte del Lions Club Montagnana Este Host, che ne ha finanziato l’acquisto. L’utilizzo del servizio, come detto, sarà completamente gratuito.

All’evento di stamane erano presenti il direttore sanitario Patrizia Benini, il direttore generale dell’Ulss 6 Euganea Domenico Scibetta, che ha sottolineato i legami che storicamente uniscono Lions e Ulss per umanizzare i luoghi della sanità veneta, il sindaco di Montagnana Loredana Borghesan, il presidente del Lions Montagnana Este Host Maurizia Dosso e il governatore del distretto Leo 108 Ta3, Pietro Paolo Monte. La cerimonia si è conclusa con la benedizione dei cinque televisori da parte del parroco don Lucio Bonetti.

Salva Articolo

Lascia un commento