Intossicazione in casa: famiglia in ospedale

234
(Foto: telenord.it)
Intossicazione in casa: famiglia in ospedale (Foto: telenord.it)

Intossicazione a Legnaro: ansia e preoccupazione sono state di casa nella mattinata di ieri. Si è infatti sfiorato il dramma nell’abitazione in via Scandalò dove, a causa di alcune braci rimaste accese nel barbecue casalingo, una famiglia ha rischiato una seria intossicazione da monossido di carbonio. In particolar modo, due sorelle e due bambini – che dormivano nella stanza adiacente alla veranda in cui si trovava il barbecue – sono stati portati d’urgenza all’ospedale Immacolata Concezione di Piove di Sacco.

Forte emicrania e nausea i sintomi che hanno allertato il marito di una delle due donne, il quale ha chiamato i soccorsi dopo aver realizzato la gravità della situazione. Immediato l’arrivo dei volontari della Croce Rossa piovese che, caricate donne e bimbi nell’ambulanza, hanno trasportato l’intera famiglia all’ospedale di Piove di Sacco. Ricovero immediato e trattamento in camera iperbarica per le due signore che, dopo accertamenti e analisi, sono risultate positive all’intossicazione da monossido. Fuori pericolo, invece, i due bambini – uno di nemmeno tre mesi – costretti in osservazione soprattutto per via della tenera età.

Da una prima ricostruzione dei fatti sembrerebbe che, a scaturire il tutto, siano state le braci mal smorzate e utilizzate la sera prima dalla famiglia di origine marocchina. Ora in corso ulteriori accertamenti.

Salva Articolo

Lascia un commento