Infila cosmetici per 400 euro nella borsa e scappa, arrestata

Il dispositivo antitaccheggio non è scattato perché la stessa borsa era stata schermata con un pannello di alluminio. In attesa del processo per la 25enne divieto di permanenza in Veneto

1856

MONSELICE. Ha infilato nella borsa cosmetici per un valore totale di 400 euro e ha tentato di guadagnare l’uscita. È stata però notata dal personale del negozio e poi bloccata dai carabinieri. È successo mercoledì pomeriggio all’interno di un esercizio commerciale di via Colombo a Monselice. Protagonista una 25enne di nazionalità rumena, senza fissa dimora, incensurata. La giovane donna si era aggirata a lungo tra gli scaffali: nonostante al suo passaggio alle casse il dispositivo antitaccheggio non sia scattato, gli operatori si sono comunque insospettiti e un vigilante ha deciso di vederci chiaro. Lei, sentendosi chiamare, si è subito data alla fuga.

In zona però transitava una pattuglia della radiomobile di Abano Terme che, allertata, si è portata in via Colombo ed è riuscita a fermare la ragazza. La borsa, piuttosto grande, era stata schermata con un pannello di alluminio per non far attivare l’antitacheggio. Dentro c’erano numerosi cosmetici. La 25enne è stata arrestata. La direttissima era prevista per ieri mattina ma il processo è stato rinviato. Intanto la giovane, scarcerata, non potrà rimanere in Veneto.

Salva Articolo

Lascia un commento