Francesco Babetto è il nuovo segretario generale del Comune di Este

Il 56enne sarà in condivisione tra l'ente atestino e il Comune di Rubano, dove ricopre lo stesso ruolo dal 1998. Gallana: «La riorganizzazione del personale è in fase di completamento»

848

ESTE. È il dottor Francesco Babetto il nuovo segretario generale del Comune di Este, ruolo che il 56enne ricopre dal 1998 anche nel Comune di Rubano (in cui risiede). I due enti hanno infatti recentemente sottoscritto una convenzione per la condivisione della segreteria generale, in virtù della quale il dirigente presterà servizio per metà del proprio tempo ad Este e per l’altra metà a Rubano. In servizio da lunedì, Babetto sostituisce Sonia Furlan, dirigente dell’area 1 e vice segretario che ha retto la segreteria nel periodo trascorso dall’addio di Mariano Nieddu.

Babetto ha conseguito la laurea in Scienze Politiche (indirizzo amministrativo) presso l’Università degli Studi di Padova, alla quale sono seguiti una specializzazione in “Diritti dell’uomo e dei popoli” e un master in “City Management”. Oltre ad essere segretario generale e responsabile del servizio Ced del Comune di Rubano, dal 2011 è anche responsabile gestione qualità dell’ente. In precedenza ha avuto incarichi di vertice a Piazzola sul Brenta e Padova, oltre a un’esperienza nel settore della formazione professionale presso il Centro Produttività Veneto di Vicenza.

«Sono onorato di mettere la mia esperienza a disposizione del Comune di Este» racconta il nuovo segretario. «Una città bellissima, che già conoscevo, e dove sarà un piacere recarsi per lavoro. Ringrazio chi mi ha preceduto e chi, con molta competenza, ha retto la segreteria nella fase di passaggio. Ho già conosciuto diversi collaboratori e sto via via prendendo conoscenza della struttura organizzativa dell’ente. Penso che faremo insieme un ottimo lavoro». «La fase di riorganizzazione del personale si sta completando sia con ricollocazioni interne sia con il ricambio di competenze dirigenziali» annuncia il sindaco Roberta Gallana. «Il nuovo modello organizzativo si basa sul concetto di lavorare per obiettivi con una visione strategica. Sono qualità che ho riscontrato anche nel dottor Babetto che, con le sue competenze ed esperienze qualificate, potrà improntare il lavoro su criteri di efficienza e spirito di squadra».

Salva Articolo

Lascia un commento