“Estedavivere”, presentato il portale web per la promozione turistica della città

Il sito è raggiungibile all'indirizzo www.estedavivere.it e sarà presto tradotto in inglese. Gallana: «Este è una città d'arte che merita di essere conosciuta con una comunicazione adeguata»

1140

ESTE. Una vetrina sul mondo per promuovere la città. È questo il concetto che sta dietro “Estedavivere”, il primo portale web dedicato alla promozione turistica di Este, presentato sabato mattina dal sindaco Roberta Gallana e dall’assessore al Turismo Sergio Gobbo e raggiungibile al sito www.estedavivere.it. “Estedavivere”, i cui testi saranno a breve tradotti in inglese, rappresenta l’infrastruttura principale di promozione e marketing del territorio atestino, con l’obiettivo di interessare e catturare l’attenzione degli utenti del web, invitarli a visitare la città, proponendo itinerari e percorsi tematici, promuovendo eventi e valorizzando il patrimonio di arte e cultura di Este. Il sito è stato sviluppato dall’azienda fiorentina Parallelo Srl.

«Este merita di essere conosciuta perché è a tutti gli effetti una città d’arte con una ricchezza e varietà che non ha eguali: dall’archeologia ai monumenti, fino alle opere di grandi interpreti come Cima da Conegliano, Zanchi o Giambattista Tiepolo. Este è una città che attrae e accoglie, con uno straordinario patrimonio da comunicare. Fare comunicazione turistica è quindi un’attività primaria per una città d’arte come Este» ha affermato il sindaco Gallana, che ha svelato come il progetto comunicativo di promozione della città non si sia concluso con la realizzazione del portale turistico, anzi: «Contiamo di incrementarlo progressivamente con app dedicate e con un’azione efficace sui social».

Per l’assessore Gobbo, «il turismo può diventare senza dubbio una delle risorse principali della nostra città. Esso richiede una particolare attenzione, in funzione delle ricadute positive che può determinare a favore dell’occupazione, del commercio e più in generale dello sviluppo futuro di Este. Abbiamo utilizzato immagini accattivanti e video emozionali, testi snelli e di facile lettura, per un sito che vuole essere il biglietto da visita di Este. Un portale che presenta gli elementi dell’offerta turistica legati alla tradizione, alla storia e ai capisaldi dell’arte della città».

Salva Articolo

Lascia un commento